Sabato, 13 Luglio 2024
Risparmi

Caso Eurovita, timori tra i risparmiatori: i legali di UgCons Romagna attivano la messa in mora delle banche

L'associazione ha preso in carico una cinquantina di pratiche in tutta la Romagna a tutela dei cittadini che avevano affidato fiduciosi i loro risparmi nelle polizze vita ramo I, da sempre considerate un investimento sicuro grazie al regime di gestione separata

Desta sempre più allarme tra i cittadini la vicenda della società di assicurazioni Eurovita, in amministrazione straordinaria. Infatti il Ministro dell’Impresa e del Made in Italy, su proposta dell’Istituto di vigilanza sulle assicurazioni (Ivass) ha disposto l’amministrazione straordinaria e lo scioglimento degli organi con funzioni di amministrazione e controllo di Eurovita Holding e Eurovita. Di conseguenza l’Ivass ha disposto la sospensione temporanea della facoltà dei contraenti di esercitare i riscatti regolati dai contratti di assicurazione e di capitalizzazione stipulati con Eurovita fino al 30 giugno. Perciò le eventuali richieste di riscatto, totale o parziale, presentate durante il periodo di sospensione non saranno considerate valide. La sospensione non opererà per le liquidazioni dovute in caso di scadenza e sinistro né per i casi di richieste di riscatto e anticipazioni relative alle forme pensionistiche complementari disciplinate dal decreto legislativo numero 252 del 5 dicembre 2005.

Nel frattempo i legali dell'UgCons Romagna, rende noto il responsabile Filippo Lo Giudice, "hanno già inviato i primi atti di costituzione di messa in mora di tutti gli istituti bancari che hanno collocato al pubblico dei risparmiatori le polizze vita e hanno quindi responsabilità dirette verso i clienti, ravvisando una mancata tutela, un'omessa assistenza, una mancata informazione, diciamo pure il tradimento dell'obbligo informativo, sul rischio che la società stava vivendo già dal 2022 sull'imminente e poi puntualmente sopraggiunto blocco (fino al 30 giugno prossimo) dei riscatti delle polizze della società assicurativa, commissariata dall’Ivass". L'associazione ha preso in carico una cinquantina di pratiche in tutta la Romagna a tutela dei cittadini che avevano affidato fiduciosi i loro risparmi nelle polizze vita ramo I, da sempre considerate un investimento sicuro grazie al regime di gestione separata.

E con la costituzione di messa in mora l'associazione chiede agli istituti bancari “di dichiarare di assumersi direttamente, in quanto inadempienti verso i clienti, la garanzia del pagamento delle polizze". Hanno sette giorni di tempo per rispondere. "Come associazione di difesa dei consumatori e degli utenti - aggiunge Lo Giudice -, abbiamo deciso di studiare anche le possibili azioni legali a tutela degli assicurati, vista la gravità di una situazione che ha visto coinvolti 353mila clienti in tutta Italia, con 413mila polizze a rischio, e 15,3 miliardi di euro di fondi investiti attraverso le polizze collocate dalla società. Cittadini di tutte le età e strati sociali, molti utenti deboli: pensionati, casalinghe, famiglie con figli, ci hanno contattato fortemente preoccupati, a causa del blocco dei sudati risparmi di una vita, in media 50mila euro, ma c'è anche chi aveva investito fino a 100mila euro e più in contratti assicurativi”.

"Una situazione delicatissima e che ci ha convinto a intervenire con ogni provvedimento, comprese le iniziative legali, che possa garantire gli interessi degli investitori, evitando loro danni economici ingenti”, continua il responsabile dello sportello UgCons Romagna. "In attesa che sia individuata una soluzione per sanare la situazione patrimoniale di Eurovita, oggi sottoposta ad amministrazione straordinaria, ricordiamo che UgCons è pronta a svolgere ogni iniziativa utile alla migliore tutela dei cittadini coinvolti in questa vicenda, e invitiamo i cittadini interessati a contattarci (email: sportellodelconsumatore.romagna@ugcons.it, tel/fax 0543.31014) per valutare il proprio caso e ricevere le informazioni e l’assistenza necessaria”: conclude Lo Giudice.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Eurovita, timori tra i risparmiatori: i legali di UgCons Romagna attivano la messa in mora delle banche
ForlìToday è in caricamento