menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Celanese, la chimica in Europa è made in Forlì: a Villa Selva uno dei tre poli mondiali del settore

Il sindaco Gian Luca Zattini e l'assessore re alle imprese Paola Casara hanno visitato nella mattinata di martedì lo stabilimento forlivese di Celanese, azienda leader al mondo nel settore della chimica e quotata in borsa

361 dipendenti, 150mila metri quadrati di superficie industriale distribuita tra magazzini, laboratori, servizi e reparti produttivi, una capacità annua di 165mila tonnellate di materiale plastico, 30 linee produttive e una vocazione all’espansione e all’assunzione di nuovo personale. Sono questi i numeri di Celanese, la multinazionale della chimica industriale con 40 siti nel mondo che a Villa Selva ha il suo stabilimento d’eccellenza e che ha scelto la città di Forlì come punto di partenza per la crescita delle sue linee produttive, puntando tutto sulla sicurezza, la qualità della produzione, le certificazioni sul piano ambientale e il benessere dei propri dipendenti.

"Un sito come quello di Celanese rappresenta un patrimonio economico-occupazionale straordinario non solo per Forlì, ma per tutta la Romagna - esordisce il sindaco Gian Luca Zattini -. L’unicità di questo stabilimento e il suo accreditamento su scala mondiale sono dovuti a una molteplicità di fattori e alla strategicità che la proprietà aziendale riserva al fattore umano, alla crescita professionale dei propri dipendenti, alla qualità dei prodotti, all’innovazione e al rispetto dei parametri ambientali. Il tutto corredato da una preziosa vocazione al volontariato che si traduce in un forte attaccamento al territorio condiviso con alcune delle realtà più importanti del nostro welfare.”

L’assessore alle Politiche per l'impresa, Paola Casara, si sofferma invece sulla "possibilità di sviluppare strategici percorsi formativi per i ragazzi delle scuole superiori e gli studenti della nostra università. Abbiamo infatti la possibilità di far crescere i nostri ragazzi all’interno di un’azienda leader nel settore della chimica, che ha scelto Forlì per farne un polo di eccellenza, dando loro l’opportunità di specializzarsi, indirizzandoli professionalmente. Si tratta di un percorso lungo e complesso che tuttavia ci permetterebbe di potenziare il legame formativo ed occupazionale tra i nostri giovani e le imprese del territorio, evitando una progressiva dispersione di capitale umano".

"Il nostro stabilimento di Forlì si trova nella posizione migliore per diventare il Centro di Eccellenza per il Compounding per i Materiali Ingegnerizzati in Europa e ciò costituisce una solida base per un’ulteriore crescita, investimento e sinergia - evidenzia Chiara Beltrame, direttore di Produzione del sito di Celanese a Forlì -. Il potenziamento delle lavorazioni nel sito ci permetterà di attrarre sul territorio di Forlì partner chiave a livello mondiale e allo stesso tempo richiederà un incremento della forza lavoro. Pertanto, siamo desiderosi di poter stringere, anche grazie al supporto dell'amministrazione, forti alleanze con l'Università e intraprendere un percorso di collaborazione già esistente con alcune scuole superiori della nostra città.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Troppo stress nel lavorare da casa: il burnout da smart working

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento