rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Economia

Il centro diventa un brand: i negozi si trasformano in uffici turistici con "Souvenir Forlì"

I negozi del centro diventano dei veri e propri uffici di informazione turistica, per mettere in rete i centri cittadini con percorsi culturali ed enogastronomici. Confcommercio parte dal centro di Forlì, con un gruppo di 15 imprenditori

I negozi del centro diventano dei veri e propri uffici di informazione turistica, per mettere in rete i centri cittadini con percorsi culturali ed enogastronomici. Confcommercio parte dal centro di Forlì, con un gruppo di 15 imprenditori, tra i quali anche i gestori di Eatlay.  Così un paio di mesi fa è nato il progetto "Souvenir Forlì”, che ha già visto una serie di incontri formativi per imprenditori e operatori, al fine di sensibilizzarli sulle offerte del territorio, dalle mostre al San Domenico, a casa Artusi, da palazzo Romagnoli alla Riviera.

Il progetto, che avrà un costo complessivo di circa 30mila euro, è realizzato grazie anche al finanziamento della Regione, che coprirà un 30% delle spese e con la collaborazione di Fausto Faggioli, presidente di Earth Academy (European Academy for Rural Territories Hospitality). L'obiettivo è quello di creare un 'brand' del centro storico, partendo dal capoluogo ma estendendo poi il progetto a tutti Comuni del forlivese,  spiega il direttore di Confcommercio Forlì, Alberto Zattini. “I negozi, oltre ad avere un rapporto di fiducia con i clienti devono diventare una sorta di Iat diffuso, punti di informazione fondamentali per la città”.  Per promuovere il brand, instaurando un dialogo nel medio e lungo periodo  con il consumatore, sarà fondamentale l'utilizzo dei social network. “L'obiettivo – chiarisce Faggioli – è quello di di creare dal centro un grande concept store”.

I target di riferimento del progetto sono diversi e ampi: attenzione alle famiglie con bambini, ai giovani, proponendo il binomio aperitivo e shopping ed un target culturale, per vivere la città attraverso le bellezze artistiche che offre. Il progetto, già avviato, prevede in questi giorni un incontro con i blogger per far loro conoscere il territorio, arrivando fino alla costa: “Siamo in contatto anche con gli stabilimenti balneari per creare collaborazioni in questo senso, perchè il mare ha bisogno dell'entroterra e il turismo, anche sul territorio, è l'unico settore economico con il segno più”, chiarisce Zattini. Per promuovere il progetto è prevista anche la produzione di materiale divulgativo. Per la partenza il gruppo di commercianti resterà chiuso, poi si lavorerà per allargare gli aderenti.    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il centro diventa un brand: i negozi si trasformano in uffici turistici con "Souvenir Forlì"

ForlìToday è in caricamento