menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cia-Conad, vendite in crescita a 1,4 miliardi: a Forlì l'assemblea di bilancio

ommercianti Indipendenti Associati a fine 2015 riuniva 157 imprese, per un totale di circa 500 soci persone fisiche

Salgono a quota 1,4 miliardi le vendite al dettaglio di Commercianti Indipendenti Associati (+12,3%), mentre le vendite ai soci superano il miliardo. Il patrimonio netto ha superato la soglia dei 614 milioni di euro. Nel 2015 il valore aggiunto generato da Commercianti Indipendenti Associati è stato pari a 87,5 milioni di euro tra remunerazioni dei soci (33 milioni tra premi, sconti e ristoro), del personale e dell’azienda. Queste le cifre che la cooperativa di dettaglianti del sistema Conad (attiva in Romagna, Repubblica di San Marino, Marche, Friuli Venezia Giulia e Veneto) presenterà all’assemblea di bilancio in programma giovedì alla Fiera di Forlì. Nel 2016 Cia-Conad prevede un’ulteriore importante crescita a rete corrente, anche grazie al piano di investimenti da 250 milioni di euro che caratterizza il triennio 2015-2017.

All’evento del 19 maggio interverranno il presidente Maurizio Pelliconi, l’amministratore delegato Luca Panzavolta e il sindaco di Forlì Davide Drei. Prenderanno la parola anche il direttore generale dell’Irst-Irccs di Meldola, Giorgio Martelli, l’allenatore della società di pallacanestro Forlì 2.015, Gigi Garelli e il presidente del Tarvisium Rugby, Guido Feletti, che presenteranno alcune delle iniziative di responsabilità sociale sostenute da Cia-Conad: anche nel 2015 circa 2 milioni di euro, tra Cooperativa e negozi, sono andati a vantaggio di ricerca scientifica e progetti di promozione sociale e sportiva. Le conclusioni dei lavori assembleari saranno affidate a Mauro Lusetti, Presidente Legacoop nazionale.

LE CIFRE – Commercianti Indipendenti Associati a fine 2015 riuniva 157 imprese, per un totale di circa 500 soci persone fisiche. Nel complesso la rete dei negozi associati, la Cooperativa e le società del sistema davano occupazione a circa 6.500 persone, con una significativa presenza femminile e contratti in grande prevalenza a tempo indeterminato. I punti vendita sono 237, tra cui 130 negozi di vicinato City, 72 supermercati Conad, 32 superstore e 3 ipermercati (Rimini, Forlì e Treviso). Completano l’offerta 4 distributori di benzina, 5 parafarmacie, 1 gelateria, 2 ottici e 6 bar/self service “Con Sapore”.

La superficie di vendita complessiva è di 166mila metri quadri. Nel proprio territorio di competenza Cia-Conad copre una quota di mercato del 12,6% (+0,8% - fonte Nielsen), il 30% in Romagna-Marche, dove è leader. In aumento il dato del Friul-Veneto. Nel 2015 la rete è cresciuta grazie all’acquisizione di 32 negozi Billa in Veneto e Friuli e di 7 negozi delle Coop Operaie nell’area friulana. Per oltre la metà di questi c’è stato o è in corso l’affidamento ai soci imprenditori, grazie anche al fondamentale affiancamento da parte dei soci “tutor” di altri territori. Negli ultimi 12 mesi hanno fatto il loro ingresso nelle società aderenti a Cia-Conad 25 nuovi imprenditori, per la maggior parte ex dipendenti dei negozi acquisiti e con una età media di circa 40 anni.

LE NOVITÀ DI RETE E LOGISTICA – "Nel 2016 - dice l’amministratore delegato Luca Panzavolta - continueremo l’assegnazione dei nuovi negozi ai soci e continueremo a lavorare per consolidare e rendere ancora più efficiente tutta la struttura". Le principali aperture in programma a breve riguardano un Conad da 1.200 metri quadrati a Savignano sul Rubicone (giugno) e un superstore da 2.500 metri quadrati in via Bronzetti a Padova (entro l’estate). In autunno inaugureranno il superstore di via Novecento a Pesaro (1.500 metri quadrati) e quello della Cava di Forlì (1.400 metri quadrati). In previsione anche un superstore a Morciano in provincia di Rimini (2.500 metri quadrati) e le aperture a Rimini (ex Fiera) e Osimo (Ancona). La struttura logistica è stata potenziata nel 2015 con nuovi centri a Scorzè, Noale e la piattaforma ittica di Porto Viro (Rovigo). I centri di distribuzione hanno una superficie totale di oltre 102mila mq.

STRATEGIE COMMERCIALI – Si conferma l’attenzione del consumatore, dopo il lungo periodo di crisi, per la convenienza di tutti i giorni. Conad ha risposto con iniziative di successo come “Bassi e Fissi” e “Conveniente sempre”. D’altro canto crescono in modo considerevole le “nicchie” come i prodotti salutistici, le referenze vegane e i prodotti per animali. La quota di prodotto a marchio venduto alle casse nel 2015 si attesta al 35,7% (stabile rispetto al 2014), quasi il doppio della media nazionale (18,8%). Commercianti Indipendenti Associati gestisce anche il sistema nazionale delle carte di pagamento Conad. Quelle attive nel territorio sono 130mila. La novità è la Prepagata Conad, offerta in 3 tagli fissi da 30, 50 e 100 euro e in misura personalizzata per le aziende. Dal suo lancio, a fine 2015, ne sono state vendute circa 15.000.
 
RESPONSABILITÀ SOCIALE - Cia-Conad durante l’assemblea presenterà il proprio bilancio sociale in cui sono elencate attività di sostegno per circa 2 milioni di euro, tra interventi diretti della Cooperativa e dei punti vendita della rete associata. In tutta la rete continua la raccolta di cibo per il circuito “Last Minute Market”, così come si è confermato l’impegno in favore dell’Istituto Oncologico Romagnolo e dell’Istituto per lo Studio e la Cura dei Tumori (Irst-Irccs) di Meldola, con il progetto di sensibilizzazione ai corretti stili di vita “La salute a tavola” e la creazione della “Biobanca”. Tantissime le iniziative sul territorio, dalla maratona Alzheimer alla Settimana del Buon Vivere, dalla Family Card ai progetti per le scuole e i disabili. Sul versante dello sport grande attenzione per le realtà giovanili, senza dimenticare le squadre di livello (Volley Robur A. Costa, Romagna Rugby Football, Pesaro Rugby, Pallacanestro 2.015 Forlì, Ruggers Tarvisium).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento