rotate-mobile
Agricoltura / Santa Sofia

Coldiretti, gestisce un agriturismo ed è cuoca contadina: ecco la nuova delegata dei giovani agricoltori

Così la nuova delegata di Coldiretti Giovani Impresa, Celeste Zeppa: "Sempre più chiaro il ruolo del comparto agricolo e dei giovani in agricoltura"

Ha ventinove anni Celeste Zeppa e viene dal Corniolo, dove da alcuni anni è subentrata nell’azienda di famiglia che gestisce da generazioni un prezioso agriturismo ed un’azienda agricola altrettanto curata. Celeste, che è anche cuoca contadina ed agri-host, sin da piccola ha aiutato ed affiancato la famiglia nell’attività, dopo il diploma ha deciso di dedicarsi a tempo pieno all’agriturismo e a tutti gli animali che ospita, ed insieme alla madre ha costituito una società che dà il giusto valore alle svariate sfaccettature dell’attività agricola/agrituristica. Dall’attività didattica, all’accoglienza, all’offerta culinaria, per terminare con il piccolo allevamento, Celeste suddivide e dedica il proprio tempo ad ogni aspetto, senza dimenticare le tradizioni e le origini del territorio.

“Vedere la mia famiglia impegnarsi 24h su 24 con passione e dedizione, ha sviluppato in me lo stesso desiderio di vita, la bellezza di scegliere un territorio che i più sono obbligati ad abbandonare, un territorio ostico e difficile, come anche i recenti accadimenti hanno dimostrato, ma che conserva il forte legame con la tradizione romagnola, la terra e la natura.” Racconta Celeste durante il saluto all’assemblea di Coldiretti Giovani Impresa che si è tenuto ieri nella sede di Coldiretti di Forlì. Incontro molto partecipato, aperto a tutti i giovani soci di Coldiretti e ai giovani interessati a fornire o ampliare il proprio apporto al comparto agricolo.

L’incontro, organizzato dal segretario di Giovani Impresa interprovinciale Maurizio Mangelli, ha visto un susseguirsi di momenti di grande emozione e partecipazione a partire dal folto numero di soci intervenuti, ragazzi che hanno lasciato momentaneamente il proprio lavoro a casa, pur essendo stati in alcuni casi profondamente colpiti dalla drammatica calamità dell’alluvione. Con l’iniziale saluto Andrea Alessandri, delegato di Coldiretti Giovani Impresa Forlì-Cesena Rimini uscente, ha ringraziato e ricordato i numerosi e significativi eventi del suo mandato: le scelte, i convegni, i corsi di formazione e persino i viaggi studio in realtà agricole completamenti diverse dalle nostre per far comprendere ai giovani che hanno un futuro davanti, la varietà di questo settore. Alessandri, passando il testimone alla nuova delegata ha salutato commosso la platea e ceduto poi la parola per le opportune conclusioni ai due presidenti di Coldiretti Massimiliano Bernabini di Forlì-Cesena e Guido Cardelli Masini Palazzi di Rimini, che con il direttore Alessandro Corsini hanno rammentato l’importanza del ruolo dei giovani in un settore così concreto e dinamico come quello agricolo.

L’assemblea interprovinciale ha nominato anche il comitato interprovinciale che rimarrà in carica per i prossimi 5 anni. "Sono onorata per la fiducia e l’appoggio ricevuto da Coldiretti e da tutti voi - sono le parole di Zeppa dopo la nomina -. Ringrazio Andrea Alessandri e tutto il comitato uscente per il lavoro svolto sino ad oggi e sono certa che insieme riusciremo a organizzare numerose e importanti iniziative che soprattutto in questo momento sono fondamentali per le nostre realtà”. “Grazie a Andrea Alessandri ed in bocca al lupo a Celeste per il nuovo incarico - hanno commentato i presidenti con un prezioso rimando alle realtà agricole dei rispettivi territori, mentre il direttore Alessandro Corsini ricorda il costante e continuo impegno della Coldiretti nella condivisione dei temi sui territori, il monitoraggio delle problematiche e la tutela delle nostre produzioni, del made in Italy e del km0, nella lotta contro il cibo sintetico".

A concludere l’incontro Andrea degli Esposti Delegato Coldiretti Giovani Impresa Emilia Romagna, ringraziando tutti per l’impegno profuso e ricordando l’importanza di Coldiretti Giovani Impresa nell’attuale società contemporanea. “Siate il futuro del nostro Paese - ha esortato Degli Esposti -. Abbiate il coraggio di occuparvi della vostra azienda ma anche di essere presenti all’interno della vostra associazione, perché solo così sarà possibile costruire un futuro più vicino al nostro comparto, portare all’attenzione dell’opinione pubblica l’importanza del mondo agricolo, evidenziare il fondamentale ruolo di custodi del territorio che oggi ancora di più stiamo dimostrando di ricoprire, anche alla luce del disastro alluvionale che ha colpito tutta la Romagna”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coldiretti, gestisce un agriturismo ed è cuoca contadina: ecco la nuova delegata dei giovani agricoltori

ForlìToday è in caricamento