rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Società

Il colosso di Forlì unisce due marchi dei materassi: nasce un polo da oltre 100 milioni

Si tratta di un'operazione dal grande significato per l'intero comparto e si integra perfettamente nella strategia di sviluppo della società con sede a Forlì

Nasce un polo italiano nel settore bedding da oltre 100 milioni di euro di fatturato. E come protagonista c'è il gruppo forlivese B&T, già proprietario del marchio "Dorelan", che ha acquisito la società pesarese "Facondini". Si realizza così un'integrazione tra due storiche realtà del Made in Italy, specializzate in soluzioni per il riposo; un'operazione di "grande significato" per l'intero comparto, che "si integra perfettamente" nella strategia di sviluppo di B&T, potenziando in particolare la capacità commerciale e distributiva del Gruppo.  

"Siamo davvero soddisfatti di questa acquisizione", hanno sottolineato Diano Tura e Pietro Paolo Bergamaschi, soci fondatori del Gruppo B&T che nel 1968 hanno progettato il primo materasso Dorelan gettando le basi di "una storia di successo fatta di qualità Made in Italy, ricerca, innovazione, creatività e passione". "Si tratta di un tassello importante per l'evoluzione del nostro business. Aggiungere alla nostra struttura una realtà come Facondini ci offre nuove opportunità per il futuro, rafforzando ulteriormente un'espansione che già vede il marchio Dorelan in costante crescita, grazie a dati economici e a investimenti rilevanti che stanno sempre più consolidando la nostra presenza sul mercato italiano, con aperture importanti anche verso l'estero", hanno concluso Tura e Bergamaschi.

Fondata a Pesaro nel 1972, "Facondini" è proprietaria di cinque punti vendita tra Emilia-Romagna e Marche, e realizza una parte rilevante del proprio fatturato, di oltre 6 milioni di euro, tramite l'e-commerce. "Dorelan", invece, può contare su una rete distribuita capillarmente su tutto il territorio italiano, grazie a 150 punti vendita fisici in franchising di cui 55 di proprietà e 2.000 rivenditori in Italia e all'estero. A integrazione avvenuta, Facondini manterrà la propria indipendenza commerciale. Grazie a questo apporto, il Gruppo B&T si rivolgerà a una clientela "sempre più ampia e diversificata, attraverso sia i canali online sia quelli retail".

Con circa 400 collaboratori, il Gruppo B&T ha sede a Forlì e nel 2021 ha registrato un fatturato di oltre 85 milioni di euro, in crescita del 34% rispetto al 2020. Il processo produttivo dell'azienda è "100% Made in Italy", dalla realizzazione della materia prima fino al confezionamento di un'ampia gamma di materassi e di sistemi letto premium di nuova generazione, realizzati con modalità e tecnologie differenti e innovative. Alla base del progetto di integrazione vi è un piano triennale che punta a "consolidare e incrementare il percorso di crescita del Gruppo B&T: tra gli obiettivi dell'acquisizione di Facondini vi è il presidio dell'e-commerce del settore, coprendo così una quota di mercato fondamentale per garantire e accelerare l'ulteriore sviluppo del Gruppo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il colosso di Forlì unisce due marchi dei materassi: nasce un polo da oltre 100 milioni

ForlìToday è in caricamento