menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Confcooperative e Banca di Forlì offrono nuove opportunità di credito per le aziende

I gruppi dirigenti della Banca di Forlì e di Confcooperative hanno illustrato i primi positivi risultati scaturiti dalla comune volontà di sostenere l'economia locale ed in particolare le imprese che si muovono nel settore della cooperazione

I gruppi dirigenti della Banca di Forlì e di Confcooperative hanno illustrato i primi positivi risultati scaturiti dalla comune volontà di sostenere l’economia locale ed in particolare le imprese che si muovono nel settore della cooperazione. Il tutto è sostenuto da una convenzione che prevede l’erogazione di finanziamenti agevolati in grado di coprire esigenze diverse, da quelle generali per liquidità e investimenti fino a quelle più specifiche: dal superamento delle difficoltà sorte in caso di avversità atmosferiche, alla garanzia di erogazione delle tredicesime e del TFR, dal sostegno per l’ acquisto di scorte e per il pagamento delle imposte, alla attivazione di start up.

Fatto sta che quella parte del mondo dell’economia che si richiama ad antichi valori di solidarietà, come è il caso di Banca di Forlì e di Confcooperative, sta facendo quadrato sostenendo sforzi particolari ma anche  registrando risultati d’eccellenza. Lo hanno testimoniato i responsabili di Linecoop Società Cooperativa e Case Franche, due cooperative sorte grazie anche a questa collaborazione ed in poco tempo diventate soggetti economici particolarmente solidi ed operanti in settori ove avevano alzato bandiera bianca aziende di natura giuridica diversa da quella cooperativa. Il Presidente di Lincoop, Roberto Magnani, ha infatti ricordato come, dalle ceneri di un’azienda giunta al capolinea, sia sorta la nuova cooperativa che oggi assorbe ventun persone e che vanta un mercato di riferimento che va anche oltre la nostra regione. Matteo Bondi, Presidente di Case Franche, ha spiegato che, ispirandosi ai principi del condominio solidale, si è realizzato un insediamento residenziale per sedici nuclei abitativi che consente di garantire alloggio ove ciò non era risultato possibile.

Il vicepresidente della Banca di Forlì, Edgardo Zagnoli, assieme al direttore Daniele Boattini ed al responsabile degli Affari Fausto Poggioli ed il direttore di Confcooperative Mirco Coriaci hanno affermato che la collaborazione in corso non solo sarà confermata ma si amplierà nei temi e nei contenuti, visti anche i risultati raggiunti. Con l’auspicio, espresso di presenti, che ciò consenta di dare presto ulteriori buoni notizie sul fronte dello sviluppo e della crescita sociale del territorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento