menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Marco Boscherini, Danila Padovani, Diego Prati, Gabriele Di Bonaventura

Marco Boscherini, Danila Padovani, Diego Prati, Gabriele Di Bonaventura

Contenzionsi e mancati pagamenti sul lavoro: serve un contratto

La crisi grava sulle imprese, che oltre alle difficoltà economiche denunciano sempre più problemi legati al mancato rispetto degli accordi commerciali

La crisi grava sulle imprese, che oltre alle difficoltà economiche denunciano sempre più problemi legati al mancato rispetto degli accordi commerciali. Proprio quando le imprese soffrono quotidianamente per i cali delle commesse e si misurano con la sfida a stare in mercati sempre più difficili, emerge un nuovo problema: sono cresciuti notevolmente, infatti, la conflittualità e i contenziosi nei rapporti commerciali con i clienti, le contestazioni e i problemi a incassare.

Per questo CNA Forlì-Cesena ha promosso un ciclo di incontri per far conoscere le nuove opportunità legate ai contratti nelle relazioni commerciali tra imprese, presentati da Marco Boscherini, responsabile dell’Area Rappresentanza di CNA Forlì-Cesena; Gabriele Di Bonaventura, responsabile CNA Costruzioni Forlì-Cesena ; Danila Padovani, responsabile CNA Federmoda Forlì-Cesena  e Diego Prati, responsabile CNA Installazioni e Impianti Forlì-Cesena.

Lo scopo è quello di una migliore tutela reciproca nei rapporti commerciali, a fronte di crescenti difficoltà di varia natura che le imprese associate di CNA denunciano: dalla solvibilità, ai pagamenti, dalla conformità, alla sicurezza sul lavoro. Come spiegano gli organizzatori, tutelare i propri interessi attraverso la redazione di un contratto non è mancanza di fiducia, ma una modalità trasparente, moderna ed efficace per regolare i rapporti di lavoro. Il tema è quanto mai attuale, visto che le più recenti norme in materia di sicurezza sul lavoro rendono obbligatorio l’utilizzo di un contratto scritto. Ma, al di là dell’obbligo di legge, lavorare protetti da un contratto è fondamentale per tutelare il proprio lavoro, per ridurre i problemi di incasso e di contestazioni sul lavoro svolto, e infine per operare in maniera legale e trasparente.

Gli incontri sono pensati per rivolgersi a settori diversi, ognuno dei quali vive delle proprie specifiche particolarità. Il primo incontro sarà dedicato al settore della produzione in generale e nello specifico alle aziende del mobile imbottito e della meccanica, particolarmente interessate da rapporti contrattuali della subfornitura e del subappalto. Appuntamento lunedì 12 novembre alle ore 20.30, presso la Sala Domeniconi CNA in via Pelacano 29 a Forlì. Con le relazioni dell’avvocato Cristina Pozzi, consulente di CNA Forlì-Cesena e di Sonia Carloni, responsabile del Servizio Paghe di CNA Forlì-Cesena. L’incontro si rivolge come bacino di riferimento da un lato alle 110 imprese del mobile imbottito della provincia (di cui 102 si trovano nel comprensorio forlivese, celebre proprio per questo comparto), che occupano oltre 1.000 addetti, e dall’altro lato alle 500 imprese, con circa 3.250 addetti, della meccanica (nel forlivese poco meno di 300, con quasi 2.000 addetti).

Il secondo incontro sarà invece dedicato alle imprese dei settori dell’edilizia e dell’impiantistica, e tratterà in particolar modo i contratti di appalto d'opera o subappalto tipici del mondo delle costruzioni. L’incontro si terrà lunedì 26 novembre, presso la sede della Scuola Edile Artigiana e Cassa Edile CEDAIIER di Forlimpopoli, Via Maestri del Lavoro D'Italia n° 129, con le relazioni dell’avvocato Daniele Senzani, docente universitario e consulente di CNA e di Diego Prati, responsabile di CNA Istallazioni e Impianti Forlì- Cesena. L’iniziativa si rivolge in questo caso alle oltre 1.600 imprese delle costruzioni, che occupano quasi 4.000 addetti (810, con quasi 2.000 addetti nel comprensorio forlivese) e alle 750 imprese, con 2.750 addetti (350 e 1450 nel forlivese) del mondo dell’installazione e impianti.

Per supportare le imprese CNA ha attivato anche un servizio di consulenza specializzata per redigere contratti studiati su misura delle necessità delle imprese, anche di piccole dimensioni, che si chiama appunto “Patti certi”. Un servizio che prevede l'ausilio di avvocati ed esperti per meglio rispondere alle specifiche particolarità.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento