Guerre commerciali tra potenze, danni alle aziende forlivesi più avanzate: contratto di solidarietà da Fidia

E’ stato raggiunto un accordo tra la direzione della Fidia Spa (ex Meccanica Cortini), i sindacati dei metalmeccanici e la RSU aziendale per definire il ricorso al contratto di solidarietà

E’ stato raggiunto un accordo tra la direzione della Fidia Spa (ex Meccanica Cortini), i sindacati dei metalmeccanici e la RSU aziendale per definire il ricorso al contratto di solidarietà per tutta la durata del 2020 nello stabilimento inaugurto ufficialmente un anno fa in via Balzella. Lo stabilimento forlivese, che una volta era “Meccanica Cortini”, e che fa parte del Gruppo FIDIA di Torino, è inserito nel settore delle macchine utensili a controllo numerico e occupa a Forlì 63 dipendenti.

Spiegano i sindacalisti Giovanni Cotugno (Fiom-Cgil) e Luca Francia (Uilm-Uil): “Fidia sta risentendo in maniera significativa del rallentamento in corso nell’economia globale e delle conseguenze della “guerra commerciale” tra le grandi potenze, lavorando prevalentemente nei settori dell’automotive e dell’aereospaziale, in particolare difficoltà. Nella sostanza questa condizione ha generato un calo degli ordinativi al momento vicino al 40%, con la conseguente riduzione dei carichi di lavoro e la richiesta di utilizzare gli ammortizzatori sociali. Proprio per far fronte a queste necessità è stato definito l’apertura per tutto il 2020 del contratto di solidarietà, con un utilizzo medio previsto pari a oltre la metà delle ore lavorative”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il contratto di solidarietà, che consente la conservazione di tutti i posti di lavoro, comporterà però un grosso sacrificio per i lavoratori a causa della decurtazione delle paghe. Concludono i sindacati: “L’accordo sugli ammortizzatori anche alla Fidia rappresenta l’ennesimo segnale di un peggioramento delle situazione macroeconomica, che inizia a ripercuotersi pesantemente sull’economia reale. Diverse sono le realtà aziendali anche nel nostro territorio che stanno iniziando ad utilizzare gli ammortizzatori sociali e che rischiano di chiudere, con conseguente perdita di posti di lavoro. Diventa sempre più urgente mettere in campo una politica industriale di medio e lungo periodo che possa dare respiro e prospettiva al settore manufatturiero nel nostro Paese”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'auto sbanda e invade la corsia opposta: lo schianto è inevitabile, muore un uomo di 59 anni

  • Tragedia sulla Cervese alle prime luci del mattino, c'è un morto: chiusa al traffico la strada

  • Saette, tuoni e brusco calo delle temperature. E c'è una nuova allerta temporali

  • Prima sfuriata temporalesca nel Forlivese, venti oltre i 70 km/h: crollano diversi alberi

  • Saetta colpisce e incendia un'insegna pubblicitaria sulla Cervese

  • Attesi altri temporali, l'allerta meteo comunicata al telefono: "Ridurre gli spostamenti"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento