menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus e emergenza economia: Confcooperative propone un "Tavolo Virtuale" di confronto e coordinamento

Il presidente Mauro Neri: "L’emergenza Coronavirus sull’economia richiede la massima condivisione delle problematiche tra tutti i livelli istituzionali e le rappresentanze delle imprese e dei lavoratori"

Confcooperative Forli Cesena, attraverso le parole del suo presidente Mauro Neri, propone la costituzione di un Tavolo virtuale "permanente per affrontare, con un coordinamento puntuale e serrato, l’emergenza economica che sta mettendo in ginocchio anche il nostro territorio e per attivare tutti gli strumenti necessari per aiutare imprese e lavoratori".

"Siamo perfettamente consapevoli che l’isolamento fisico sia lo strumento necessario per la soluzione sanitaria del Coronavirus, unica arma per una limitazione progressiva del contagio - afferma Neri -. Ma in questo momento di gravi difficoltà per tutti - lavoratori, imprese, famiglie - dobbiamo impegnarci come organizzazioni d’impresa per  fare in maniera propositiva quanto possibile per affiancare le nostre imprese. Per questo Confcooperative chiede alle Istituzioni del territorio di Forlì  Cesena di attivare un Tavolo Virtuale permanente che consenta di avviare il confronto e affrontare le problematiche in un’ottica d’insieme e di massima condivisione tra tutti i livelli istituzionali, le rappresentanze politiche, dei lavoratori e delle imprese".

"Occorrono certamente modalità diverse di comunicazione, d’altra parte la tecnologia è in grado di offrire questi strumenti per cui il coordinamento in questo momento deve essere virtuale, in videoconferenza, ma non per questo sarà meno efficace. Chiediamo un’attivazione del Tavolo il più rapida possibile, convinti che in questa situazione poter condividere i problemi può portare alla soluzione degli stessi e che  sia fondamentale  aiutare le imprese del territorio a non sentirsi sole e isolate ad affrontare questa crisi enorme - conclude -. Camera di Commercio della Romagna, Sindaci e organizzazioni di rappresentanza dei singoli territori devono essere le antenne locali per permettere ai livelli superiori di avere conoscenza delle situazioni e meglio comprendere le necessità al fine di consentire scelte di livello regionale, se non governativo, coerenti con i bisogni". 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento