rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Economia

Crisi della nautica, i sindacati chiedono aiuto: "Salviamo industrie e occupazione"

Lo scrivono i sindacati in una lettera aperta indirizzata a enti locali, forze politiche, consiglieri regionali e parlamentari

“Assistiamo ormai da alcuni anni alla pesante crisi della nautica da diporto che ha colpito uno dei settori strategici e storici del nostro territorio. A partire dalle vertenze della Ferretti e del Cantiere del Pardo, dalla messa in discussione di decine, se non centinaia, di posti di lavoro, dalle difficoltà dell’indotto fatto anche di tante piccole e piccolissime aziende (anch’esse con i propri livelli occupazionali a rischio). Oggi a Forlì è in discussione l’esistenza stessa del comparto e di tutta una filiera produttiva”. Lo scrivono i sindacati in una lettera aperta indirizzata a enti locali, forze politiche, consiglieri regionali e parlamentari.

Il sindacato, le Rappresentanze unitarie dei lavoratori, le lavoratrici ed i lavoratori sono da mesi impegnati in confronti che provano a salvaguardare i livelli occupazionali, la capacità produttiva dei cantieri, la prospettiva economica e sociale del forlivese. Fillea Cgil, Filca Cisl e  Feneal Uil del territorio di Forlì  hanno richiesto l’attivazione di uno specifico tavolo di confronto alla Regione Emilia Romagna, per affrontare la crisi del settore nautico e provare a capire con quali iniziative fermare ed invertire la tendenza in corso. “Chiediamo a tutti i soggetti che sono parte attiva del territorio, a coloro i quali hanno la responsabilità di governo del territorio, a tutte le forze politiche e sociali, di sostenere l’iniziativa del sindacato, di impegnarsi a tutti i livelli affinché l’obiettivo di salvare il nostro patrimonio industriale, occupazionale, economico e di competenze e qualità sia davvero perseguibile e raggiungibile”.

“Riteniamo che questo non sia più il momento dei “distinguo” e della speculazione politica, perché in gioco è il futuro di centinaia di lavoratori ed il reddito delle loro famiglie. Chiediamo pertanto a tutti di sostenere esplicitamente il nostro sforzo mettendo in campo l’orgoglio e la forza di una comunità. Il sindacato, - si legge - come ha sempre fatto, lotterà con e per i lavoratori. Ora chiediamo a istituzioni locali, forze politiche, consiglieri regionali, parlamentari del territorio di mettere in campo anche la loro forza e la loro autorevolezza per evitare di perdere un pezzo significativo del nostro manifatturiero. Le lavoratrici ed i lavoratori sapranno apprezzare chi sarà lealmente al nostro fianco e pertanto  proponiamo a tutti l’impegno concreto, evitando inutili polemiche che non hanno la finalità di portare un contributo concreto alla soluzione del problema”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi della nautica, i sindacati chiedono aiuto: "Salviamo industrie e occupazione"

ForlìToday è in caricamento