rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Aeroporto

Aeroporto, cresce il Ridolfi: oltre 84mila passeggeri nei primi 11 mesi, +208% sul 2021

Il 2022 ha fatto registrare un movimento importante anche all'aeroporto Ridolfi di Forlì

Sono stati poco meno di otto milioni e mezzo i passeggeri che nel 2022 sono passati dall'aeroporto Marconi di Bologna. Un dato che, fra l'altro, fotografa anche l'evoluzione delle restrizioni della pandemia: è infatti più che doppio rispetto ai passeggeri del 2021, ma ancora lontano da quelli del 2019, ultimo anno pre Covid, quando furono il 9,7% (circa 900mila) in più. Il 2022 ha fatto registrare un movimento importante anche all'aeroporto Ridolfi di Forlì,  dove - secondo i dati di Assaeroporti (Associazione Italiana Gestione Aeroporti) - da gennaio a novembre ci sono stati 1.784 movimenti con 84.050 passeggeri. In percentuale si registra un +208,4% rispetto al 2021.

In particolare nel 2022 i passeggeri sui voli nazionali sono stati 47.054, mentre quelli internazionali 36.090 e 986 quelli della voce "aviazione generale e altri). A novembre del 2022, sempre secondo i dati di Assaeroporti, 10.272 passeggeri sono passati da Forlì, per 153 movimenti. Un +112.5 rispetto al 2021. Guardando allo scalo di Rimini, il "Fellini" ha movimentato 210.398 passeggeri da gennaio a novembre, per una crescita del 215,6%, mentre l'aeroporto di Parma 110.317, per un aumento del 22,4% sull'anno precedente.

Il futuro

Il 2023 si annuncia un anno importante per il Ridolfi: Forlì Airport si è posto l'obiettivo di arrivare a 200mila viaggiatori, in gran parte puntando ai nuovi progetti 'Go to fly' e 'Go to travel', che da soli hanno un obiettivo prefissato di movimentare 136mila turisti. Ma anche tramite nuove rotte, che saranno concordate sia con Aeroitalia che con Ryanair, non disdegnando qualche altro nuovo vettore aereo.

Nei giorni scorsi la compagnia con l'ala tricolore, quella che nel 2022 ha movimentato il maggior numero di passeggeri all'aeroporto Ridolfi, ha pubblicato sul web le rotte della stagione estiva, che vede un piano di espansione notevole rispetto alle 10 tratte effettuate la scorsa estate da Forlì. Sul proprio sito la compagnia ha indicato i cui biglietti tra l'altro sono già in vendita, due basi aeroportuali: Bergamo (con 27 rotte) e Firenze (con 15 rotte). Nessun cenno a futuri voli dal Ridolfi, ma questi dovrebbero essere definiti nelle prossime settimane. I rapporti quindi non sono compromessi.

I voli, aveva spiegato Andrea Gilardi, direttore del 'business aviation' e del marketing del Ridolfi, in occasione di una conferenza stampa, "non partiranno prima di marzo 2023, vale a dire la stagione in cui si vola di più, sebbene verranno messi in vendita già da dicembre-gennaio, per dare una finestra più ampia per le prenotazioni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto, cresce il Ridolfi: oltre 84mila passeggeri nei primi 11 mesi, +208% sul 2021

ForlìToday è in caricamento