Altri segnali di ripresa: Forlì-Cesena al secondo posto in regione per esportazioni

Nel periodo considerato Forlì-Cesena si posiziona al secondo posto a livello regionale nella graduatoria decrescente delle province per variazione delle esportazioni

Secondo i dati Istat, nel primo semestre 2017 i territori dell’aggregato Romagna – Forlì-Cesena e Rimini hanno registrato una dinamica particolarmente positiva delle esportazioni, dinamica diffusa in tutti i principali comparti produttivi, a conferma della progressiva ripresa del sistema economico. L’elaborazione dei dati, curata dall’Ufficio Studi della Camera di commercio, indica un valore delle esportazioni pari a quasi 2,9 miliardi di euro. La crescita rilevata rispetto allo stesso periodo del 2016 è stata del 9,4% a fronte di un aumento del 6,4% a livello regionale e dell’8,0% a livello nazionale. 

“I dati diffusi confermano che il sistema produttivo delle province di Forlì-Cesena e di Rimini, territorio di riferimento della Camera della Romagna, non solo sta agganciando progressivamente la ripresa, ma è anche in grado di confrontarsi sui mercati internazionali, con buoni risultati - dichiara Fabrizio Moretti, Presidente dell’Ente camerale -.  Per rafforzare la competitività dell’export locale sui mercati esistenti, sviluppare nuovi mercati e creare un ecosistema favorevole per attrarre investimenti e competenze qualificate, la Camera di commercio ha tra i suoi obiettivi strategici il supporto con modalità nuove ed innovative all’internazionalizzazione delle imprese del territorio, con particolare riferimento alle PMI. Per raggiungerlo, la Camera si muove in sinergia con tutte le Istituzioni Pubbliche e le Organizzazioni private che tendono a questo obiettivo, in coerenza con quanto indicato nella Strategia di Specializzazione Intelligente (Smart Specialisation Strategy) approvata dall’Unione Europea e fatta propria anche dalla Giunta della Regione Emilia-Romagna”.

I dati aggiornati della provincia di Forlì-Cesena

Nel periodo considerato Forlì-Cesena si posiziona al secondo posto a livello regionale nella graduatoria decrescente delle province per variazione delle esportazioni. Particolarmente positiva quindi la performance nei primi sei mesi del 2017: +11,8% nel complesso delle esportazioni, rispetto ad analogo periodo 2016, a fronte di un +6,4% a livello regionale e di un +8% a livello nazionale. Risultato positivo su tutte le classi merceologiche rilevanti, principalmente determinato dalle esportazioni di macchinari (+15,3%), prodotti dalle “altre industrie manifatturiere” (+10,6%), prodotti tessili, abbigliamento pelli e calzature (+3,4%). Le esportazioni verso i Paesi dell’Unione Europea (che incidono per il 60,0% del totale delle esportazioni provinciali) crescono dell’8,4%. Tra le altre macro aree di destinazione maggiormente significative crescono l’Asia Orientale (+38,6%), i Paesi Europei non dell'Unione (+10,1%) e l’America Settentrionale (+10,1%).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nella nebbia parcheggia l'auto e si mette a dormire: ma contromano e nella corsia di sorpasso della Tangenziale

  • Continua il tour romagnolo della Dea Bendata: dopo i gratta e vinci ecco il colpo con la Lotteria Italia

  • Assume cocaina, perde la testa e cerca delle scarpe tra le auto: non lo ferma nemmeno lo spray al peperoncino

  • Bel regalo di Natale in anticipo: gratta e vince una bella somma col 46 di Valentino Rossi

  • Maltempo, le piogge concedono una tregua: superato il picco di piena del Montone

  • Postano su Facebook la foto del gatto rubato dal negozio: madre e figlia nei guai

Torna su
ForlìToday è in caricamento