menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Benzina, i distributori più convenienti del forlivese: ma c'è chi ancora la fa pagare quasi 2 euro al litro

La "boutique del carburante" si trova sulla Bidentina a Civitella: qui il diesel è infatti venduto a 1.849 €/l, la benzina a quasi 2 euro al litro

Ha colpito molti forlivesi - quantomeno quelli che anche durante il lockdown hanno preso l'auto ogni giorno per andare al lavoro - il calo dei prezzi dei carburanti alla pompa, dopo il crollo del costo del greggio. Anche se, in realtà, il crollo del costo al barile non è direttamente proporzionale a quello di benzina e gasolio. La conferma arriva da Martino Landi, presidente Faib Confesercenti nazionale: “Elevati sono i costi di Iva e accise che si aggirano intorno a 1 euro (72,8 centesimi l’accisa e 25,6 centesimi medi l’Iva) ai quali, per alcune regioni, vanno aggiunte le accise regionali”.

“Si deve poi considerare che il greggio è una cosa, benzina e gasolio che si acquistano ai distributori un’altra - aggiunge il Presidente della Faib - Sul prezzo alla pompa, infatti, incidono, oltre al valore della materia prima, i costi di estrazione, raffinazione, stoccaggio, trasporto e il costo della distribuzione finale. Tutto ciò sommato al peso di Iva e accise”. “Quindi al netto di quanto precisato sopra – conclude Landi – il prezzo alla pompa non può essere proporzionato alla quotazione del greggio”.

Ma quale è la situazione nel forlivese? Secondo l'Osservaprezzi Carburanti, strumento ufficiale del Ministero dello Sviluppo economico, aggiornati a pochi giorni fa (in certi casi alla giornata del 30 aprile), il distributore più conveniente per quanto riguarda benzina e gasolio è Energia Fluida di via Ravegnana con un costo di 1.179 per la benzina e 1.099 per il gasolio.

I prezzi della benzina nel forlivese

Come detto, è il distributore di via Ravegnana a Forlì il più conveniente per quanto riguarda il prezzo della benzina. 1.179 euro al litro. Sul secondo gradino del podio si piazza la Repsol Capri 9 di viale Tricolore, con un prezzo di 1.218 euro al litro. Conveniente anche la Robgas sulla statale ToscoRomagnola, con un prezzo di 1.229. Al quarto posto l'Energas di via Cervese (1.259) e la Gep di via Decio Raggi in zona Carpena, a 1.299.

Nel dato aggiornato al 30 aprile, secondo il Ministero dello Sviluppo Economico, il distributore più caro del forlivese (e quasi di tutta la Romagna) si trova sulla Bidentina a Civitella di Romagna: qui fare benzina è quasi un lusso, visto che costa 1.955 euro al litro. Stiamo parlando di circa 80 centesimi in più al litro rispetto al più conveniente della nostra zona. Non economico, ma in autostrada non è una novità, nemmeno il distributore Bevano Ovest (Esso) che si attesta intorno al 1.799 per il servito e 1.549 per il self-service.

I prezzi del gasolio nel forlivese

Più o meno sulla stessa onda la classifica dei distributori per quanto riguarda i prezzi del gasolio. L'Osservaprezzi mette sempre in cima alla lista Energia Fluida con 1.099 euro al itro. Da diversi anni non si assisteva ad un prezzo così basso e vicino all'euro spaccato. La Repsol di viale Tricolore a 1.135 euro al litro, poi Energas  di via Cervese a 1.139 euro al litro. Segue Robgas a 1.159 euro al litro e la Ego al Ronco in via Zangheri, con 1.218 euro al litro. Anche in questo caso la "boutique del gasolio" si trova sulla Bidentina a Civitella: qui il diesel è infatti venduto a 1.849 euro al litro. La Esso sulla A-14 (Bevano Ovest) si attesta invece a 1.699 per il servito e 1.449 euro al litro per il self.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento