menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

E’ tutto pronto per la 48esima edizione di FierAvicola

E' tutto ormai pronto per la 48esima edizione di FierAvicola, il Salone Internazionale dell'avicoltura e cunicoltura in programma da mercoledì a venerdì

E’ tutto ormai pronto per la 48esima edizione di FierAvicola, il Salone Internazionale dell’avicoltura e cunicoltura in programma da mercoledì a venerdì: un’edizione che si caratterizza da subito per la forte vocazione internazionale, sia in termini di presenze da oltreconfine, sia di attenzione nei confronti delle tematiche legate all’internazionalizzazione delle imprese nostrane. Questo grazie in particolare alla stretta sinergia tra Fiera di Forlì e Camera di Commercio di Forlì-Cesena, il cui ruolo primario nell’affiancamento delle imprese che decidono di affrontare le sfide che il posizionamento sui mercati internazionali comporta, si coniuga perfettamente con la vocazione di FierAvicola, che ha da sempre puntato la propria attenzione su innovazione ed internazionalizzazione.

Per questa manifestazione, la collaborazione tra Fiera di Forlì e Camera di Commercio di Forlì-Cesena si è già sviluppata in occasione di “FierAvicola on Tour”, un percorso in diversi Paesi emergenti per il comparto avicolo in cui è stata presentata l’edizione 2013 del salone tematico forlivese: dalla Cina all’Algeria, dall’Ucraina all’India, molte sono state le tappe percorse per promuovere la manifestazione ed allargarne il bacino di riferimento, aumentando la quantità di buyers stranieri per attività e favorendo così il contatto diretto con gli operatori del settore.

“Anche per questa 48esima edizione di FierAvicola – ha dichiarato Alberto Zambianchi, Presidente della Camera di Commercio di Forlì-Cesena – come già avvenuto negli anni precedenti, la Camera ha collaborato con la Fiera; ha infatti investito risorse per l’internazionalizzazione della manifestazione, contribuendo ad ampliare i rapporti e ad approfondire le relazioni tra operatori e imprese provenienti da tutto il mondo, in un’economia sempre più globalizzata. Gli incontri e gli accordi sono finalizzati a far crescere il patrimonio locale in termini di “filiera avicola”, coinvolgendo tutti gli aspetti legati a questa che è senza dubbio una delle nostre eccellenze, da promuovere e sostenere, anche, e proprio, in questi difficili momenti di crisi economica, consapevoli sia della rilevanza di questi settori sul nostro territorio, sia dell’importanza strategica della funzione dell’internazionalizzazione, una delle leve per lo sviluppo futuro”.

Secondo Giorgio Grazioso, Presidente Fiera di Forlì, “FierAvicola 2013 si configura ancora più diffusamente del passato come un appuntamento che guarda verso il futuro e verso l’estero, aprendosi ai Paesi emergenti ed ai mercati che possono offrire uno sbocco alle nostre imprese, mai come ora in debito di ossigeno. La collaborazione con la Camera di Commercio di Forlì-Cesena, che rappresenta la casa di queste imprese, va proprio in questa direzione. Al suo fianco, il ruolo della nostra Fiera in questo frangente consiste proprio nel favorire lo scambio tra conoscenze, l’incontro tra domanda ed offerta, contribuendo allo sviluppo dei mercati e relativi segmenti”.

Anche grazie a questa attività, svolta insieme ad ICE (Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane) e Regione Emilia-Romagna, oggi FierAvicola può vantare, su circa 200 espositori, un 20% di presenze dall’estero. Sono inoltre quasi un migliaio gli operatori esteri in arrivo, tra delegazioni e visitatori spontanei, provenienti da differenti Paesi: Russia, Egitto, Romania, ma anche Israele, Ghana e Turchia, solo per citarne alcuni. Tra loro, anche vari rappresentanti di Ambasciate estere in Italia, come quelli di Nigeria, Burkina Faso o Gabon, realtà che rappresentano mercati di grande interesse per il comparto avicolo.

A questo proposito un momento di grande importanza per lo sviluppo del mercato avicolo è in programma mercoledì alle ore 12, quando Eric Tonye Aworabhi, Ambasciatore della Nigeria a Roma, firmerà in Fiera un Protocollo d’intesa con Provincia di Forlì-Cesena, Camera di Commercio Forlì-Cesena, Fiera di Forlì ed anche Fiera di Cesena per promuovere lo sviluppo e la cooperazione economica fra i due stati in ambito avicolo (zootecnico) ed ortofrutticolo. Per fare questo le organizzazioni in causa si impegnano ad incoraggiare e favorire lo scambio di prodotti, servizi, comunicazioni e know-how tecnico attraverso la collaborazione tra le manifestazioni fieristiche locali, l’individuazione di progetti specifici congiunti e le sinergie tra le imprese.

Nella stessa giornata di mercoledì, alle ore 10 Fiera di Forlì e Camera di Commercio di Forlì-Cesena organizzano un seminar sui nuovi strumenti per l’internazionalizzazione a disposizione delle imprese locali. Nel corso dell’approfondimento verranno presentate alcune possibilità offerte da strutture come Enterprise Europe Network (EEN), la rete ufficiale della Commissione Europea a sostegno delle imprese e dell’innovazione che opera nel nostro territorio tramite il Consorzio SIMPLER, il quale offre supporto ed assistenza su opportunità di mercato, legislazioni e ricerca di partner internazionali tramite l’organizzazione di seminari tecnici, incontri d’affari e missioni imprenditoriali.

Si parlerà anche delle novità legislative introdotte dal Decreto legge “Sviluppo bis” (2012), in particolare della normativa sui Contratti di rete del ruolo e dell’impegno del gruppo SACE in favore delle Pmi, con servizi che vanno dal credito all’esportazione alla protezione degli investimenti all’estero. FierAvicola è aperta il 10, 11 e 12 aprile dalle 9 alle 18. L’ingresso è gratuito per gli operatori del settore.

Ricco il programma della prima giornata, che si aprirà ufficialmente alle ore 11 con la cerimonia inaugurale alla presenza di Charles Bourns, Presidente Comitato Consultivo uova e pollame della Commissione Europea e di Tiberio Rabboni, Assessore all'Agricoltura della Regione Emilia-Romagna; insieme a loro, il Presidente della Provincia di Forlì-Cesena Massimo Bulbi, il sindaco di Forlì Roberto Balzani, il Presidente della Fiera di Forlì Giorgio Grazioso ed Alberto Zambianchi, Presidente della Camera di Commercio di Forlì-Cesena, oltre a vari rappresentanti delle istituzioni locali.

Tanti anche i membri di delegazioni ed ambasciate estere presenti nei padiglioni della Fiera: tra loro, Raymond Balina, Ambasciatore del Burkina Faso in Italia, e Mario Arvelo, Ambasciatore della Repubblica Dominicana, oltre a rappresentanti delle Ambasciate di Costa d’Avorio, Gabon, Mali, Uganda e del Ministero per le Industrie Alimentari del Camerun. Presente anche Eric Tonye Aworabhi, Ambasciatore della Nigeria a Roma, che successivamente all’inaugurazione firmerà un Protocollo d’intesa con Provincia di Forlì-Cesena, Camera di Commercio Forlì-Cesena, Fiera di Forlì e Fiera di Cesena per promuovere lo sviluppo e la cooperazione economica fra Italia e Nigeria in ambito avicolo ed ortofrutticolo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento