Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Economia

Eataly, previsto un confronto tra istituzioni e direzione: "Momento delicato per i 31 lavoratori"

Per la Fisascat Cisl e Uiltucs Uil "è un momento molto delicato per i lavoratori di Eataly e per l’intero settore duramente colpito dalla crisi"

Martedì è in programma un incontro tra sindacati, istituzioni e la direzione Eataly Romagna dopo la chiusura del complesso di Piazza Saffi. Fisascat e Uiltucs presenteranno "proposte concrete che possano in qualche modo salvaguardare i lavoratori oggetto di licenziamento collettivo per cessata attività. "È un momento delicato -dichiarano Carlo Piazzese e Anna Lisa Pantera rispettivamente della Fisascat Cisl e Uiltucs Uil -  e come Fisascat e Uiltucs stiamo valutando ogni azione di natura sindacale e giuridico istituzionale da mettere in campo a tutela dei lavoratori qualora nel confronto di martedì non si riesca a raggiungere una soluzione al problema derivante dalla chiusura del punto vendita.

"Ogni azione va quindi ponderata e valutata nei dettagli, occorre innanzitutto aspettare l’apertura del confronto con la società, ed analizzare le motivazioni per cui si è arrivati ad una decisione così drastica che ha visto formalizzare l’8 aprile scorso la chiusura del punto vendita di Forlì ed il conseguente avvio della proceduta di licenziamento collettivo di 31 lavoratori - aggiungono -.Occorre inoltre conoscere le motivazioni per cui la società ha agito senza aver preventivamente attivato un percorso di confronto con le organizzazioni sindacali”.

“Per questi motivi riteniamo che tutte le energie debbano essere tese alla ricerca di strumenti in grado di portare soluzioni ragionevoli e concrete per i lavoratori ed il territorio, con una visione futuristica, propositiva e non intrisa di recriminazioni sterili - concludono -. Infine esprimiamo piena solidarietà e sostegno ai lavoratori, attraverso il massimo impegno alla gestione della vertenza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eataly, previsto un confronto tra istituzioni e direzione: "Momento delicato per i 31 lavoratori"

ForlìToday è in caricamento