menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Electrolux, ripartenza su base volontaria. La Uilm: "E' essenziale la massima sicurezza"

L'Electrolux ha annunciato la riapertura dello stabilimento e la ripartenza della produzione esclusivamente su base volontaria da martedì

La riapertura dell'Electrolux, chiusa dal 23 marzo, "deve avvenire nel modo più sicuro possibile". Questo l'invito di Luca Francia e Valerio Garattoni della Uilm Forlì. Venerdì Governo e parti sociali hanno condiviso un’integrazione al Protocollo del 14 Marzo che riguardava le misure di contrasto e contenimento della diffusione del Covid 19 negli ambienti di lavoro. L'Electrolux ha annunciato la riapertura dello stabilimento e la ripartenza della produzione esclusivamente su base volontaria da martedì. "E' stato condiviso con le organizzazioni sindacali un Protocollo molto avanzato, le cui linee guida adottate nel contrasto e contenimento della diffusione del Covid-19, sono nettamente migliorative rispetto a quelle contenute nel Protocollo nazionale - spiegano i sindacalisti -. In fase di preparazione alla riapertura, ha inoltre condiviso un percorso con le organizzazioni sindacali a tutti i livelli, dai nazionali alle Rsu e Rls".

"Come Uilm di Forlì, per quanto riguarda la ripresa dell’attività produttiva pensiamo che non sia essenziale il quando bensì il come, ovvero con la massima sicurezza possibile per i lavoratori. Siamo convinti - aggiungono Francia e Garattoni - che una apertura anticipata a ranghi ridotti e su base volontaria, sia una possibilità importante per verificare e collaudare tutte le misure adottate e apportate da Electrolux per poter così effettuare, dove fosse necessario, tutte le modifiche utili a consentire ai lavoratori la massima sicurezza e tranquillità possibile in stabilimento nel momento della piena ripresa produttiva. Con la riapertura di Electrolux, dopo quelle di Marcegaglia e di Bonfiglioli, sempre su base volontaria, il tessuto industriale metalmeccanico del territorio Forlivese gradualmente riprende a produrre e questo è per noi di fondamentale importanza affinché alla crisi sanitaria non faccia seguito una devastante crisi economica. Il nostro compito è cercare di garantire la massima sicurezza possibile alle lavoratrici e ai lavoratori metalmeccanici di tutto il comprensorio forlivese".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Scroccadenti romagnoli, uno tira l'altro: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento