rotate-mobile
Economia

Electrolux, l'azienda chiede il taglio drastico degli stipendi. Niente ammortizzatori

Il taglio immediato sarebbe di circa il 12% del costo del lavoro, mentre un altro 3% sarebbe applicato nei prossimi tre anni. Niente più premi e con sei ore lavorative al giorno senza ammortizzatori sociali

Il piano presentato lunedì dall'Eelctrolux ai sindacati, durante l'incontro a Mestre, non prevede alcuna decisione sullo stabilimento di Porcia, ma, secondo fonti sindacali, vedrebbe un taglio drastico degli stipendi di tutti i lavoratori. Le cifre sarebbero preoccupanti: secondo la proposta del gruppo, infatti,i salari potrebbero essere quasi dimezzati, passando da 1.400 euro al mese a 800. I lavoratori costano all'azienda, in media, 24 euro all'ora: il taglio proposto per Forlì sarebbe di 3 euro.

Il taglio immediato sarebbe di circa il 12% del costo del lavoro, mentre un altro 3% dovrebbe essere applicato nei prossimi tre anni. Niente più premi e con sei ore lavorative al giorno senza ammortizzatori sociali. Tutto questo per avvicinarsi al costo del lavoro in Polonia, dove gli operai della Electrolux vengono costano 7 euro l'ora.

Anche i permessi sindacali verrebbero dimezzati e bloccati gli scatti di anzianità. Martedì sono previste le riunioni sindacali nelle fabbriche, per informare i lavoratori delle richieste dell'azienda.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Electrolux, l'azienda chiede il taglio drastico degli stipendi. Niente ammortizzatori

ForlìToday è in caricamento