rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Economia

Elettromobilità, Bonfiglioli inaugura uno stabilimento ultra-tecnologico per le produzioni del futuro

La Bonfiglioli ha scelto lo stabilimento di Forlì per le sue produzioni che puntano al futuro, vale a dire quelle che guardano al mondo dell'elettromobilità

La Bonfiglioli ha scelto lo stabilimento di Forlì per le sue produzioni che puntano al futuro, vale a dire quelle che guardano al mondo dell'elettromobilità. Per questo ha ampliato il suo stabilimento di Villa Selva e mercoledì ha inaugurato la nuova struttura. Ai 39.000 mq già edificati, se ne aggiungono 10.000 pieni di tecnologie all'avanguardia che verranno dedicati al mercato dell’elettromobilità, la tecnologia del futuro attenta alla sostenibilità. Si è chiamato non a caso “Sustainable Future”, ovvero “Futuro Sostenibile” l'evento di inaugurazione dell'ampliamento su via Costiera.

Già in sé la nuova struttura è “green”. È infatti dotata di pannelli fotovoltaici (che permettono di ridurre l'anidride carbonica di 300 tonnellate anno), sistema di illuminazione full led, recupero energetico dal compressore industriale che asserve l’area che è certificata secondo la classe energetica A2. L’innovazione è il pilastro attorno a cui è stato concepito l’ampliamento: si investe in nuovi settori alla ricerca delle soluzioni applicative più innovative e si innovano i processi. Nei nuovi spazi saranno infatti introdotti elementi tangibili di Industria 4.0, quali robot collaborativi e AGV (veicoli a guida autonoma), connessi e monitorati tramite pannelli touch.

VIDEO - Sonia Bonfiglioli: "Una smart factory con la persona al centro"

Le nuove produzioni di Forlì 

Qui si andranno a produrre 25mila pezzi l'anno, componenti di trasmissione di potenza destinati a mezzi d'opera che rinunciano alla propulsione dei carburanti fossili, partendo da quelli da impiegare nel settore della logistica. Attualmente sono solo il 5% del totale, ma Bonfiglioli ci ha già investito 10 milioni di euro con il nuovo stabilimento. La presidente Sonia Bonfiglioli non ci gira attorno: “Non possiamo fare finta che non stiamo consumando energia in un mondo che cresce e che non esista un il riscaldamento globale”. Ecco quindi la necessità di sviluppare una mobilità - specialmente in ambito industriale, delle costruzioni e della logistica – che sia compatibile dal punto di vista ambientale. Per Sonia Bonfiglioli “è un momento magico inaugurare questo spazio. Questa è una fabbrica ed io amo la fabbrica, mi piace il suo rumore, non è un ambiente sterile, questo è il rumore del lavoro e di chi non molla mai”. “Perché fatto questo? - si domanda Bonfiglioli -. Non è solo per fare fatturato, è importante anche cosa facciamo: una mobilità che sia sostenibile, in generale prodotti sostenibili per l'ambiente”.

Ampliamento Bonfiglioli

Ad accogliere il nuovo stabilimento è il sindaco Davide Drei: “Sono contento che Forlì sia così centrale per Bonfiglioli. Questo stabilimento, nato in una follia iniziale di Clementino Bonfiglioli ha trovato a Forlì gli spazi per svilupparsi e crescere”. Nel gruppo metalmeccanico non si rimuove la grande crisi del 2009, ma anzi da quest'esperienza trae forza. Continua il sindaco: “Il 2009 è passato, ma ci troviamo ancora in un clima economico contraddittorio. Bonfiglioli invece è una certezza, è un punto di forza della nostra economia, una presenza che ha riflessi importanti in tutta la città per esempio con il sostegno agli eventi in centro, l'alternanza scuola-lavoro, i legami con l'università. Bonfiglioli contribuisce alla bellezza di Forlì”.

I numeri di Bonfiglioli a Forlì

Forlì è attualmente lo stabilimento più grosso, in termini di fatturato, del gruppo meccanico dei riduttori che ha sede a Bologna e stabilimenti in tutto il mondo. A Forlì lavorano 633 lavoratori, con un organico aumentato di 31 persone nel corso del 2018. La business unit a cui fa capo lo stabilimento di Forlì, la 'Wind & mobility' chiude anche il 2018 con un fatturato da record che si attesta intorno ai 550 milioni di euro con un incremento del 15% rispetto all’anno precedente. Dei 550 milioni, circa 300 escono dallo stabilimento di Villa Selva, che “comanda” altri stabilimenti in Cina, India, Brasile, Stati Uniti e Germania. L'intero gruppo Bonfiglioli nel 2017 ha fatturato 808 milioni di euro. Il mercato delle macchine da costruzione si è dimostrato ancora una volta trainante; anche il settore eolico si è parzialmente ripreso rispetto l’anno precedente e le previsioni appaiono favorevoli per i prossimi due anni. 

Cosa si aspetta Bonfiglioli dal suo stabilimento di Forlì lo spiega l'amministratore delegato Fausto Carboni: “Bonfiglioli ha una dimensione globale, con 3700 collaboratori nel mondo, il 60% della produzione fuori dall'Italia, mai con una logica di delocalizzazione, ma esclusivamente di servire in loco i mercati locali. Oggi l'87% dei prodotti viene venduto fuori dall'Italia,  con crescite notevoli in Asia. Abbiamo investimenti per 158 milioni visibili qui, a Bologna e negli stabilimenti esteri. Da Forlì siamo leader della trasmissione per le turbine eoliche, siamo i primi al mondo. Quando ci sarà il passaggio tecnologico all'elettrico nella mobilità, Bonfiglioli si farà trovare pronta”. Aggiunge  Marco Cesari, direttore della business unit forlivese: “Ci sono collaborazioni con soggetti di caratura internazionale come Toyota e Caterpillar. Da qui contiamo uno sviluppo tale da arrivare al raddoppio del fatturato dell'elettromobilità in tre anni” 

Le competenze professionali, la capacità di interagire in modo costruttivo con il territorio, l’interesse a collaborare con il mondo accademico sono alcuni tra gli elementi distintivi che stanno alla base di questa formula vincente. Tutto ciò rende possibile investire sullo sviluppo sostenibile sia localmente, sia come player internazionale di rilievo, capace di competere con successo con i principali protagonisti del settore. Con l'uomo al centro. La sintesi la tira Sonia Bonfiglioli: “Questa non è solo una fabbrica, un ampliamento, ma è guardare avanti, proiettarci nel futuro, farci trovare all'altezza della tecnologia che avanza. La fabbrica non sarebbe niente senza gli uomini, la formazione resta è un cardine per Bonfiglioli. E' un costo? Allora provate a chiedervi quali sono i costi dell'ignoranza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elettromobilità, Bonfiglioli inaugura uno stabilimento ultra-tecnologico per le produzioni del futuro

ForlìToday è in caricamento