Giovedì, 24 Giugno 2021
Economia

Elezioni delle Rsu alla Fiorini, alta affluenza: la Fiom-Cgil incassa il 67% dei voti

Il voto, rimandato più volte per l’emergenza coronavirus, è stato svolto a seguito delle tre assemblee organizzate in stabilimento

Si sono svolte martedì le elezioni per il rinnovo della Rsu della Fiorini Industries, la quarta azienda metalmeccanica forlivese, che occupa 177 dipendenti e produce scambiatori di calore, serbatoi, bollitori, pompe di calore per il riscaldamento. Il voto, rimandato più volte per l’emergenza coronavirus, è stato svolto a seguito delle tre assemblee organizzate in stabilimento, nel rispetto di tutte le misure di sicurezze contrattate in azienda tra sindacato e impresa, e sono state ancora di più un bel momento di democrazia e partecipazione.

Alta la partecipazione al voto dei lavoratori: hanno votato 123 dipendenti dello stabilimento, con un’affluenza complessiva pari al 70%. La Fiom si conferma maggioranza assoluta, ottenendo 82 voti (67%); la lista presentata dalla Fim-Cisl ha preso 25 voti (20%), mentre la Uil Uilm 15 (12%). La nuova Rsu sarà composta da 2 delegati della Fiom-Cgil e da un delegato della Fim-Cisl. "La grande partecipazione alle assemblee e al voto è sintomo della necessità dei lavoratori di farsi rappresentare per provare a migliorare la loro condizioni all’interno dall’azienda, e ha consentito l’elezione di 3 Rsu", evidenzia la Fiom in una nota.

La Cisl invece sarà rappresentata da Julian Ciobanu. Commenta il segretario Riccardo Zoli: "Per la Fim Cisl Romagna è una grande soddisfazione essere entrati nella Rsu di una delle più importanti aziende del territorio. Si ringrazia Julian Ciobanu per la sua disponibilità e insieme a lui da domani si lavorerà per gestire al meglio e cercando di trovare soluzioni insieme alle altre Rsu e organizzazioni sindacali alle problematiche e temi che sono presenti in azienda".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni delle Rsu alla Fiorini, alta affluenza: la Fiom-Cgil incassa il 67% dei voti

ForlìToday è in caricamento