Lunedì, 14 Giugno 2021
Economia

Enrico Turoni nuovo presidente della Camera di commercio italo-argentina

La Camera ha offerto ospitalità alle attività di CaCIA quale ulteriore segnale dell'interesse della Camera sui temi dell'internazionalizzazione.

Cambio al vertice della Camera di commercio Italo Argentina, l’Assemblea ha eletto presidente Enrico Turoni, imprenditore forlivese e Presidente del Consorzio export Cermac, raggruppamento di imprese produttrici di tecnologie per la filiera agricola. La stessa Assemblea ha deliberato il trasferimento della sede, da quella storica di Faenza a quella della Camera di commercio della Romagna, a Forlì (corso della Repubblica 5). La Camera ha offerto ospitalità alle attività di CaCIA quale ulteriore segnale dell'interesse della Camera sui temi dell'internazionalizzazione.

"Ringrazio l'assemblea per la fiducia accordatami, cercherò di corrispondere con il massimo impegno alle aspettative dei soci e del Consiglio di Amministrazione - afferma Turoni -. La situazione economica e sociale, sia in Italia che in Argentina, si sta aggravando, anche a causa della pandemia in corso. Cacia può e vuole essere un valido strumento per stimolare un maggiore interscambio commerciale e culturale tra i due Paesi, che hanno un legame storico e indissolubile". Con la sua attività imprenditoriale e con il Consorzio Cermac, Turoni, ha maturato negli anni una forte esperienza sui temi dell'internazionalizzazione e proprio nella Patagonia Argentina, alla fine degli anni novanta, ha coordinato un campo sperimentale di tecnologie italiane.

L’attività del neo presidente Turoni è iniziata ufficialmente con la visita all’Ambasciata Argentina di Roma dove, nell'incontro con il Consigliere Alejandro Luppino, addetto commerciale e incaricato d'affari, sono state gettate le basi di un rapporto di collaborazione che possa aiutare le imprese italiane e argentine a proseguire e, se possibile, aumentare l'interscambio commerciale tra i due Paesi, che, al momento ammonta a circa un miliardo di Euro. L'Italia esporta per la maggior parte tecnologie e importa dal Paese sudamericano principalmente prodotti alimentari.

La Camera di commercio Italo Argentina è stata fondata nel 2003 come Associazione per il commercio italo-argentino, successivamente, nel 2006, è stata legalmente riconosciuta dal Ministero del Commercio Internazionale. L’obiettivo primario della propria attività è rimasto quello di promuovere e intensificare le relazioni commerciali, finanziarie, culturali e i rapporti di collaborazione economica e commerciale tra imprese italiane ed imprese argentine. La mission è quella di dare risposte concrete agli operatori e alle istituzioni che hanno bisogno di informazioni aggiornate sulla situazione economica e sulle opportunità offerte nei diversi settori più attrattivi dell'economia argentina e italiana e si concretizza anche in una costante opera di sensibilizzazione delle autorità locali e nazionali dei due Paesi in merito alle esigenze del mondo imprenditoriale. Per conoscere i servizi e le opportunità offerte da CaCIA contattare info@cacia.it o consultare il sito www.cacia.it.    

Nella foto Alejandro Luppino, consigliere Ambasciata Argentina di Roma, ed Enrico Turoni, presidente Camera di commercio Italo-Argentina  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Enrico Turoni nuovo presidente della Camera di commercio italo-argentina

ForlìToday è in caricamento