menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"La Farmacia Natalini cede alla crisi e licenzia le tre storiche dipendenti"

"Un'ulteriore drammatico caso in cui nuovamente a rimetterci sono i dipendenti. La storica Farmacia Natalini di Corso Diaz, si è arresa alla crisi scaricando tutto il peso di essa sui lavoratori, comunicando i licenziamenti, nonostante le richieste pervenute da parte sindacale di non procedere in tal senso" a comunicarlo, in una nota congiunta i sindacati

“Un’ulteriore drammatico caso in cui nuovamente a rimetterci sono i dipendenti. La storica Farmacia Natalini di Corso Diaz, si è arresa alla crisi scaricando tutto il peso di essa sui lavoratori, comunicando i licenziamenti, nonostante le richieste pervenute da parte sindacale di non procedere in tal senso” a comunicarlo, in una nota congiunta, sono Mariangela Bandini, Filcams Cgil, Matteo Fabbri, Fisascat Cisl e Maurizio Casadei, Uiltucs Uil.

“Le 3 farmaciste licenziate il 13 marzo, in forza da trent’anni, incredule alla notizia, continueranno a prestare la propria attività fino al termine del preavviso, poi il baratro. L’azienda infatti nonostante le ripetute richieste da parte sindacale e nonostante il protocollo siglato con l’associazione di categoria Federfarma, che invita gli aderenti all’attivazione degli ammortizzatori in deroga, prima di attivare procedure di licenziamento, non ha voluto in alcun modo aderire a tale patto non applicando la cassa integrazione e procedendo con i licenziamenti – denunciano i sindacati  che chiedono all'azienda - di ritirare gli illegittimi licenziamenti e attivare le procedure previste, chiedendo quindi all’imprenditore di ritornare sui suoi passi rispettando gli obblighi morali e civile dell’impresa e considerando che per queste lavoratrici a pochi anni dalla pensione l’utilizzo degli ammortizzatori sociali potrebbe dimostrarsi di significativa importanza”.

“Le farmaciste chiedono che venga riconosciuta la loro professionalità e dedizione al lavoro dimostrata in tanti anni, diventando nei fatti il “volto storico” della Farmacia Natalini nonché contribuendo a far si che la farmacia diventasse punto di riferimento per la città e per i tanti cittadini che da anni con fiducia si affidano alla loro competenza e professionalità. - continua la nota - Pur consapevoli delle tante difficoltà che le farmacie stanno attraversando, strette nella morsa tra crisi e provvedimenti tesi a eroderne la marginalità, ci chiediamo perchè penalizzare queste donne, perchè non avere fiducia in una possibile, anche solo parziale, ripresa, perchè disperdere queste professionalità. Chiediamo quindi alle Istituzioni che già si erano fatte carico di discutere con l’azienda nel tavolo Provinciale, all’Amministrazione Comunale, e all’associazione di categoria, d’intervenire per il reintegro delle dipendenti e l’attivazione degli ammortizzatori, ritenendo che tale grave atto comporti sono un impoverimento per l’intera collettività”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento