Ripartenza in sicurezza alla Fiorini: tra le novità una tensostruttura per la pausa pranzo

Per la "fase 2" l'azienda ha adottato "un rigoroso protocollo incentrato in primis sulla riorganizzazione dell’attività produttiva e il ripensamento degli spazi"

Parola d'ordine: sicurezza. L’intera area produttiva di Fiorini Industries riapre i battenti, in maniera progressiva e con le dovute precauzioni per la protezione del personale. Per la "fase 2" l'azienda ha adottato "un rigoroso protocollo incentrato in primis sulla riorganizzazione dell’attività produttiva e il ripensamento degli spazi". Garantite pulizia quotidiana e la sanificazione periodica di tutte le aree di lavoro e di svago "come già avvenuto nella prima fase dell’emergenza sanitaria". 

L’accesso ai luoghi lavorativi per ora è consentito solamente ai membri dello staff, ai quali sono state fornite mascherine riutilizzabili da indossare negli ambienti condivisi. L'azienda definisce "meticolosa" la politica adottata per assicurare il distanziamento interpersonale di almeno un metro e, ove questo non sia possibile, è prevista la fornitura ai dipendenti di ulteriori dispositivi di protezione, quali guanti, occhiali e visiere.

Il Comitato per il rispetto del protocollo Covid -19 ha inoltre previsto l’installazione di una tensostruttura temporanea che garantisca oltre al distanziamento sociale il massimo comfort dei dipendenti durante la pausa pranzo. Si tratta di un investimento, spiegano dall'azienda, "che consentirà di allargare lo spazio riservato agli spogliatoi e permetterà un sollecito ritorno all’orario ordinario grazie anche all’utilizzo dell’ex area ristoro nella palazzina uffici".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’azienda, viene comunicato, "continuerà inoltre ad avvalersi del lavoro in smart working e della turnazione in ufficio e negli spazi produttivi al fine di diminuire al massimo i contatti tra i dipendenti, chiamati a osservare le prescrizioni per il controllo del virus anche durante il tragitto tra la propria abitazione e il luogo di lavoro". Restano al momento sospese le trasferte nazionali e internazionali. Precisano da Fiorini: "In questa fase i clienti possono comunicare con l’azienda per via telefonica o telematica mentre i fornitori hanno la possibilità di accedere nei limiti e nell’osservanza delle prescrizioni sancite dalle norme igienico-sanitarie previste dai protocolli di prevenzione del virus". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tabaccheria ancora baciata dalla fortuna, nuovo terno al Lotto: "Forse una data di nascita"

  • Coronavirus, ecco il nuovo dpcm punto per punto: ristoranti chiusi alle 18. Stop per palestre, cinema e teatri

  • Forlì spiccherà il volo verso Spagna, Germania e Ungheria: ufficializzata la terza compagnia

  • Aeroporto, il Ridolfi torna sui radar di tutto il mondo: si parte con i voli commerciali

  • Coronavirus, contagi in aumento. Bonaccini non esclude una stretta sulle scuole

  • L'aeroporto di Forlì alla conquista del Mediterraneo: si allunga la lista delle compagnie

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento