menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sulla Ferretti punta il fondo d'investimento americano Oaktree

L'interesse per la nautica italiana del fondo di investimento americano si è già manifestato a Forlì con l'operazione Cantiere del Pardo, in quanto è all'interno dell'assetto societario di Bavaria

Lunedì presso la sede dell’associazione industriali di Forli si è tenuto il terzo incontro per la discussione sul rinnovo del contratto aziendale della Ferretti spa, nel corso del quale l’azienda ha confermato le notizie relative all’avanzamento del piano di conversione del debito in capitale da parte dei maggiori creditori coordinati da RBS. "All’interno della compagine sembra che il fondo d’investimento Oaktree abbia manifestato particolare interesse sulle future prospettive aziendali".

L’interesse per la nautica italiana del fondo di investimento americano si è già manifestato a Forlì con l’operazione Cantiere del Pardo, in quanto è all’interno dell’assetto societario di Bavaria.   Le organizzazioni sindacali Fillea Cgil Filca Cisl e Feneal Uil, hanno preso atto delle informazioni e rinviato ogni ulteriore considerazione al momento in cui si sarà perfezionata l’operazione, ed i contenuti della stessa saranno illustrati assieme agli obiettivi di sviluppo industriale del gruppo Ferretti. Il confronto è poi continuato sui temi del rinnovo del contratto aziendale per tutte le sedi italiane del gruppo.

“La discussione si è sviluppata su tre gruppi di lavoro che hanno coinvolto tutte le strutture territoriali e le Rsu, che hanno trattato svariati argomenti. – spiegano i sindacati - Il sistema di informazione e partecipazione delle rappresentanze sindacali aziendali, territoriali e nazionali, le regole per garantire trasparenza e regolarità nelle forniture di prestazioni professionali da parte di terzi, gli orari di lavoro normale-straordinario-flessibilità, vestiario e servizio mensa; il recupero di alcune figure professionali in cantieri dove il ricorso alle esternalizzazioni è più alto e dove sono carenti alcune figure professionali programmando l’assunzione di giovani, la definizione dei profili professionali e dell’indennità di funzione omogenee per tutte le sedi; terzo gruppo) i nuovi criteri di valutazione per l’erogazione del premio di risultato per tutte le sedi del gruppo e la definizione del premio feriale”.

“Il confronto si è sviluppato su tutti i punti, mentre per alcuni di essi sono emerse convergenze, citiamo ad esempio: il sistema di informazione, la fornitura del vestiario; su altri punti l’azienda pur concordando sulla opportunità di arrivare ad un’intesa ha proposto soluzioni a nostro giudizio ancora insoddisfacenti, rientrano fra questi: i criteri per i riconoscimenti della professionalità, gli orari di lavoro. - ancora i sindacati - Infine per la parte economica il confronto è ancora fermo ai criteri per il riconoscimento del premio di risultato ed in particolare sui temi della produttività e sul rispetto dei tempi che intercorrono tra l’inizio e la consegna al commerciale delle barche realizzate per il cliente. Il prossimo incontro è fissato per il giorno 6 dicembre, in quell’occasione la delegazione sindacale esprimerà una valutazione compiuta sul negoziato ed in relazione alle proposte che l’azienda porterà, verranno definite iniziative”.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento