menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferretti, resta alta la mobilitazione: "Ci opporemo al ridimensionamento"

Cgil, Cisl e Uil, insieme alle categorie e alla RSU Ferretti Forlì, "sono stupiti dalle notizie allarmanti date dall’assessore provinciale Merloni, che vanno al di fuori di quanto condiviso"

Per la Ferretti non è previsto alcun nuovo stabilimento a Forlì, come annunciato giovedì in consiglio provinciale dall'assessore alle attività produttive e lavoro, Denis Merloni. Cgil, Cisl e Uil, insieme alle categorie e alla RSU Ferretti Forlì, "sono stupiti dalle notizie allarmanti date dall’assessore provinciale Merloni, che vanno al di fuori di quanto condiviso e previsto nell’ambito del tavolo istituzionale su futuro della Ferretti ( che vede la presenza, oltre che delle Organizzazioni Sindacali, anche di Comune, Provincia e Regione)".

"Le dichiarazioni dell’assessore, infatti, sono molto preoccupanti per i lavoratori e le lavoratrici del Gruppo che sono la prima e principale risorsa anche di questo territorio e il motivo per cui la Ferretti deve investire e dare fiducia ai propri lavoratori, e tali dichiarazioni rischiano di pregiudicare l’esito delle trattative in atto - affermano i sindacati -. Riteniamo altresì grave che l’azienda abbia comunicato alle Istituzioni l’8 maggio scorso informazioni diverse da quelle discusse negli appositi tavoli di confronto, a partire dalla notizia dell’ulteriore trasferimento di 20 lavoratori (ufficio acquisti) a Mondolfo".

"Inaugurando nei fatti una nuova stagione di relazioni industriali nella quale vengono fornite informazioni parziali e contraddittorie - continuan Cgil, Cisl e Uil -. Vorremmo sapere perché tutte le Istituzioni coinvolte e presenti l’8 maggio non abbiamo informato tempestivamente le Organizzazioni Sindacali di categoria su quanto appreso".

Resta alta l’attenzione e la mobilitazione dei lavoratori della Ferretti di Forlì impegnati in un fitto calendario di iniziative: il 27 maggio è fissato a Forlì il coordinamento nazionale Ferretti con incontro con l’azienda il 29 maggio a Roma è previsto l’incontro per la firma dell’accordo di cassa integrazione straordinaria di gruppo; mentre il 7 giugno, nell’ambito dello sciopero generale di categoria, è prevista una manifestazione davanti allo stabilimento Ferretti per unire le giuste rivendicazioni per il rinnovo del contratto nazionale alla difesa dello stabilimento, dell’occupazione e dell’intero polo nautico forlivese.

"In questa fase la difesa dell’occupazione e la centralità del lavoro devono essere al primo posto non solo nell’iniziativa sindacale ma anche dell’azione delle Istituzioni locali - continuano i sindacati -. Sia chiaro che da subito ci opporremo a qualsiasi ipotesi di ridimensionamento dello stabilimento forlivese".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento