menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferretti si rilancia nel mercato Usa con il super yacht Navetta 33 Crescendo

Ferretti Custom Line, brand del Gruppo Ferretti attivo nella produzione di maxi yacht in vetroresina da 26 metri a 38 metri, ha varato nei giorni scorsi, ad Ancona e La Spezia due nuove unità del modello della linea semi-dislocante Navetta 33 Crescendo

Ferretti Custom Line, brand del Gruppo Ferretti attivo nella produzione di maxi yacht in vetroresina da 26 metri a 38 metri, ha varato nei giorni scorsi, ad Ancona e La Spezia due nuove unità del modello della linea semi-dislocante Navetta 33 Crescendo. Le due unità, frutto della stretta collaborazione tra lo Studio Zuccon International Project, AYTD - Advanced Yacht Technology & Design e il team di ingegneri, architetti e designer del Gruppo Ferretti, hanno in comune l’eleganza e lo stile Made in Italy che questo modello sintetizza alla perfezione, ma si caratterizzano e differenziano per alcune scelte di personalizzazione, volute dai due Armatori.

La capacità di personalizzazione, infatti, è ciò che contraddistingue da sempre il brand, che mette al centro i desideri dell’Armatoreper offrigli l’emozione di vivere l’esperienza del mare ‘su misura’.Le tradizionali linee esterne di Navetta 33 Crescendo si integrano armonicamente con un design interno dal gusto contemporaneo nel caso dell’unità #13 diretta in Messico, mentre una ispirazione più “paradisiaca” caratterizza gli interni dell’unità #14. Navetta 33 Crescendo, che si distingue nel proprio segmento per l’offerta di 3 ponti completi e integrati nella linea dell’imbarcazione, con la novità di un grande sun deck, ha visto, infatti, nella unità “messicana” una predominanza di essenze in rovere decappato e sbiancato e pavimenti in teak, mentre l’utilizzo di tessuti bianchi e leggeri e la scelta di tavoli di cristallo e di mobili e laccature di colore bianco per l’unità #14 .

Ciò che accomuna i due modelli sono le scelte di soluzioni ampie e funzionali, dettate dall’esigenza degli Armatori di ospitare un numero elevato di persone a bordo. E’ per questo che, ad esempio, nell’upper-deck dell’unità #13 è stata apportata un’importante modifica, inserendo all’interno della zona di timoneria, al posto del divano, una zona pantry  organizzata con un armadio contenente lavandino, microonde, frigo piano di lavoro e pensili per facilitare l’organizzazione del servizio al tavolo; mentre l’unità #14 è stata allestita, nel salone dell’upper deck, con ampi tavoli in cristallo e con arredi, divani e sedute di grandi dimensioni, progettati appositamente su richiesta dell’Armatore.

“Siamo particolarmente soddisfatti della realizzazione di questi due modelli ’americani’ - spiega Marco Segato, Vice President of Sales Ferretti Group America - perché è un’ulteriore conferma  del ruolo strategico del continente americano che rappresenta una delle aree più importanti per tutto il business internazionale del Gruppo Ferretti. La clientela americana, sempre molto esigente, dimostra di apprezzare il design, lo stile, l’armonia, la tecnologia e la cura del dettaglio dei nostri modelli, emblema del Made in Italy, e questo ci rende orgogliosi e desiderosi di lavorare ancora di più su questo mercato”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Troppo stress nel lavorare da casa: il burnout da smart working

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento