Fiera di Forlì, vertice in Prefettura. I sindacati: "Nessuna risposta sui dipendenti"

Le organizzazioni sindacali presenti, hanno denunciato come "l’operazione di cessione della Fiera Avicola abbia chiuso il debito, ma non abbia fornito ad oggi nessuna soluzione per i dipendenti"

La situazione della Fiera di Forlì Spa e dei dipendenti è stata al centro di un vertice tenutosi lunedì mattina in Prefettura. All’incontro erano presenti Camera di Commercio della Romagna, Livia Tellus e il Comune di Forlì, in qualità di soci della Fiera e la vice presidente della Fiera di Forlì, Fabiana Fiorini. "Come organizzazioni sindacali abbiamo ritenuto grave l’assenza di Ieg Fiera di Rimini che lo ricordiamo ha acquisito Fiera Avicola e di Fiera di Cesena che ne gestirà la segreteria organizzativa e che per queste ragioni devono sentirsi coinvolte nella rioccupazione del personale", affermano i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Maria Giorgini, Vanis Treossi ed Enrico Imolesi.

Le organizzazioni sindacali presenti, hanno denunciato come "l’operazione di cessione della Fiera Avicola abbia chiuso il debito, ma non abbia fornito ad oggi nessuna soluzione per i dipendenti. E’ necessario che i soci di Fiera di Forlì Spa facciano la loro parte per evitare i licenziamenti, cosa possibile essendo 4 le persone coinvolte,e dall’altra parte cosa altrettanto importante, decidano sul futuro di Fiera di Forlì Spa". Proseguono i sindacalisti: "Cgil, Cisl e Uil non sono disposte ad accettare che la Fiera di Forlì diventi una scatola vuota. Ci saranno fiere nei padiglioni ? Chi gestirà il calendario? Chi aprirà i locali. Chi gestirà il bilancio, le fatture? Semplicemente chi risponderà al telefono? Il territorio di Forlì chiede che  Fiera di Forlì Spa definisca un piano industriale per dare alla nostra città una risposta a tutti i quesiti? Riteniamo altresì necessario avere delle risposte sul versante della Fiera Avicola, chiediamo alla New.Co. di confrontarsi con le Organizzazioni Sindacali per capire come funzionerà e cosa resterà a Forlì dopo la cessione".

"Nodi che non sono stati sciolti questa mattina e sui quali le organizzazioni sindacali chiedono risposta. Ciò che emerge è un’assenza di progettazione per il futuro di Fiera di Forlì, un’assenza di idee che dovrà trovare, come anche richiamato dal Comune di Forlì, un impegno dei soci e del territorio che possa  dare un senso per lo sviluppo di Forlì ad uno spazio pubblico che è quello dei padiglioni della Fiera - concludono i sindacalisti -. Un ringraziamento va al ruolo istituzionale svolto dalla Prefettura che ha invitato le parti a trovare una soluzione, invito che  ha portato alla convocazione di un tavolo tecnico che sarà riconvocato per il 9 di gennaio dove si proveranno ad individuare soluzioni nell’interesse dei lavoratori e più in generale del territorio".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali, l'Emilia Romagna elegge il nuovo presidente: la diretta dello spoglio, tutti i dati

  • Rapina con la pistola e strattona la farmacista terrorizzata, arrestato nel giro di due giorni

  • L'auto sfreccia ad alta velocità, scatta l'inseguimento sulla via Emilia: alla guida c'era uno spacciatore

  • Travolge una passante nei pressi del centro commerciale e non si ferma. Trovata grazie alle telecamere di ultima generazione

  • Elezioni, i programmi a confronto in 7 domande uguali per 7 candidati: queste le loro priorità e proposte

  • Travolta sulle strisce in viale Roma: trasportata d'urgenza al Bufalini

Torna su
ForlìToday è in caricamento