menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Su il sipario su Fieravicola: al via la 48esima edizione

E' ufficialmente partita mercoledì 10 aprile, la 48esima edizione di FierAvicola, il Salone internazionale dell'avicoltura ospitato dalla Fiera di Forlì. La prima giornata ha fatto registrare immediatamente un forte afflusso di pubblico

E’ ufficialmente partita mercoledì, la 48esima edizione di FierAvicola, il Salone internazionale dell’avicoltura ospitato dalla Fiera di Forlì. La prima giornata ha fatto registrare immediatamente un forte afflusso di pubblico, che si è sommato ai quasi mille tra operatori, espositori e delegazioni (circa 90) provenienti dall’estero e presenti nei Padiglioni di via Punta di Ferro.
 
Tante le autorità intervenute, locali e non, dall’Assessore regionale all'Agricoltura Tiberio Rabboni al Sindaco di Forlì Roberto Balzani ed al Presidente della Provincia di Forlì-Cesena Massimo Bulbi, ma anche i neoparlamentari forlivesi Marco Di Maio e Bruno Molea. Insieme a loro il Presidente della Camera di Commercio Alberto Zambianchi e Charles Bourns, Presidente Comitato Consultivo uova e pollame della Commissione Europea, oltre a vari rappresentanti delle associazioni del mondo economico locale.


 
FierAvicola proseguirà giovedì, mantenendo il focus rivolto al futuro ed ai nuovi mercati. La seconda giornata vede infatti al centro del programma la collaborazione tra la manifestazione forlivese ed Expo Milano 2015: una sinergia che muove nell’ottica di una valorizzazione dell’intera filiera avicola, un’eccellenza all’interno del settore zootecnico italiano in termini di innovazione e livello tecnologico raggiunto, e che tra due anni potrà mettersi in vetrina all’interno di uno spazio dedicato nel Padiglione Italia.
 
Per presentare questa collaborazione e dare un’esclusiva anteprima di quanto accadrà a Milano a partire da Maggio 2015, domani alle ore 12 presso l’Area Eventi del Padiglione A, si svolgerà un talk show nel quale, dopo gli interventi di Giorgio Grazioso, Presidente Fiera di Forlì, e di Marco Dellabartola di Eurovo, saranno Roberto Daneo, Direttore del Comitato di Candidatura Expo 2015, e Marina Geri, Responsabile Marketing Padiglione Italia, ad anticipare al pubblico di FierAvicola qualche dettaglio sulla manifestazione milanese. Concluderà i lavori l’intervento del forlivese Tiziano Alessandrini, Vice Presidente della Commissione regionale Politiche economiche, sul ruolo della Regione Emilia-Romagna che, in qualità di soggetto coordinatore delle proposte del territorio verso Expo Milano 2015, opererà per una valorizzazione internazionale delle principali filiere d’eccellenza emiliano-romagnole.
 
Mentre si svolgerà la conversazione, alle spalle dei relatori sarà allestita una vera e propria cucina dove il noto gastronomo e giornalista Vittorio Castellani (in arte Chef Kumalé) darà vita ad un cooking show nel quale verranno preparati 5 piatti provenienti da altrettanti angoli del mondo (Messico, Cina, Tunisia, Senegal e Australia), realizzati con i prodotti avicoli messi a disposizione da note imprese del settore presenti a FierAvicola. Per il pubblico è quindi prevista una degustazione guidata a cura dell’executive chef Riccardo Ferrero, in collaborazione con l’Istituto Professionale Alberghiero “Pellegrino Artusi” di Forlimpopoli (FC).
 
Tra gli altri appuntamenti in programma in giornata, alle ore 10 in Sala Goberti si terrà un convegno, organizzato da Fiera di Forì e Assoavi – Associazione Nazionale Allevatori e Produttori Avicunicoli, sulla normativa comunitaria in tema di benessere delle galline ovaiole. All’analisi iniziale sul settore delle uova in Europa di Charles Bourns, Presidente del Comitato consultivo uova e pollame della Commissione europea, farà seguito un quadro sulle nuove norme di Pasquale Di Rubbo, Policy Advisor del Copa-Cogeca sul benessere. Sarà poi Vito Mastrangelo, rappresentante Assoavi presso Eepta (Associazione Europea Centri Imballo Uova) e membro di Eepa (Associazione Europea Produttori Ovoprodotti), ad intervenire sul settore degli ovo-prodotti, ai quali oggi in Italia è destinato il 45% delle uova consumate, e sulla sua competitività, a rischio per gli alti costi. In conclusione Gaetana Ferri, Direttore Generale della Sanità animale e dei farmaci veterinari presso il Ministero della Salute, farà il punto sull’applicazione nel nostro Paese della direttiva europea, che per la sua severità implica maggiori costi per i produttori, i quali ne chiedono ora il rispetto anche da parte dei prodotti importati da altri Continenti.
 
In precedenza, alle ore 9,30 in Sala Industriali, rappresentanti delle istituzioni, delle associazioni di categoria, del mondo sindacale e previdenziale si confronteranno sulla sicurezza nel settore agricolo, una tematica che necessita ancora di attenzioni, nonostante la diminuzione significativa degli eventi incidentali registrati in Emilia-Romagna (circa -6% su base annua).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Troppo stress nel lavorare da casa: il burnout da smart working

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento