menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fieravicola nel mondo: progetti di sviluppo in Uganda

Venerdì, il neo eletto presidente Pier Antonio Nannini, con parte del suo staff, ha ricevuto la visita dell’ambasciatrice designata Ugandese Grace Akello presso la sede del Comune di Forlì

Il salone internazionale dell’avicoltura continua ad allargare i propri orizzonti all’estero grazie a progetti di sviluppo e internazionalizzazione della manifestazione condivisivi dalla Fiera di Forlì con la CCIAA di Forlì-Cesena e con la Regione Emilia Romagna. Il dialogo tra Fiera di Forlì e l’Ambasciata ugandese prosegue con successo: ad un mese dall’incontro dello staff forlivese con l’Ambasciata del Paese considerato “la perla d’Africa”  presso la sua sede di Roma, l’ambasciatrice designata Grace Akello visita Forlì ed il suo territorio, nell’ottica di approfondire la possibilità di realizzare Fieravicola in Uganda.

Gli incontri fanno seguito ad una prima visita di una delegazione ugandese in occasione della 48°  FierAvicola, edizione che ha riscontrato un grande successo sia a livello espositivo che per affluenza di visitatori e che ha concretizzato un percorso di internazionalizzazione iniziato da oltre un anno e che prosegue oggi con la finalità di organizzare la prima edizione di Fieravicola Overseas (nuova ed aggiuntiva edizione di Fieravicola all’estero), il cui primo step si sta focalizzando in terra africana.

Venerdì, il neo eletto presidente Pier Antonio Nannini, con parte del suo staff, ha ricevuto la visita dell’ambasciatrice designata Ugandese Grace Akello presso la sede del Comune di Forlì, alla presenza dell’assessore comunale alle attività produttive Maria Maltoni, delle politiche Internazionali Patrick Leech, l’assessore provinciale alla scuola Baravelli Bruna, il Direttore Assoavi Gagliardi Stefano e la Camera di Commercio di Forlì Cesena. La delegazione si è poi diretta a visitare un allevamento di ovaiole e un’azienda avicola integrata, esempi delle eccellenze e del know-how di settore nel territorio forlivese, che Fiera di Forlì, con Fieravicola, propone di esportare in paesi come l’Uganda, che continua ad attrarre investimenti esteri e dove lo sviluppo della produttività agro alimentare e, della filiera avicola in particolare, è diventato una delle priorità economiche del Governo, anche ai fini della sostenibilità alimentare, Fiera di Forlì diventa quindi il giusto interlocutore per lo sviluppo della filiera avicola e si pone ancora una volta al servizio delle eccellenze produttive italiane ed europee nella ricerca di nuovi sbocchi di mercato.

Altri saranno comunque i mercati africani che il gruppo di lavoro della Fiera di Forlì, coordinato dal presidente Nannini, intendono approfondire per la realizzazione di Fieravicola Overseas: in tale direzione, relazioni con Ghana, Camerun ed Angola sono già state avviate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento