menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Contratti integrativi per l'edilizia, sottoscritto l'accordo

E' stato siglato l'accordo di rinnovo dei Contratti Integrativi di Lavoro per la Provincia di Forlì-Cesena relativi al comparto dell'industria e della cooperazione edile.

Nella tarda serata di martedì 26 marzo, al termine di una lunga e complessa trattativa protrattasi per mesi, è stato siglato l'accordo di rinnovo dei Contratti Integrativi di Lavoro per la Provincia di Forlì-Cesena relativi al comparto dell'industria e della cooperazione edile. Per la prima volta nella Provincia di Forlì-Cesena, infatti, le delegazioni datoriali dell'Industria della Provincia di Forlì-Cesena (Ance Unindustria) e della Cooperazione (AGCI, Confcooperative, Legacoop) hanno svolto la trattativa in modo congiunto, giungendo ad un risultato omogeneo.

La compagine datoriale si è confrontata con le Organizzazioni Sindacali del settore edile: Fillea CGIL, Filca CISL, Feneal UIL. L'intesa è stata trovata sulla base di considerazioni condivise, volte da un lato a garantire un miglioramento delle condizioni di lavoro, dall'altra a tutelare una corretta concorrenzialità delle imprese. Tra i punti cardine dell'accordo le Parti datoriali e sindacali hanno convenuto sulla urgente opportunità di superare i rigidi vincoli imposti dal Patto di Stabilità, che blocca i dovuti pagamenti alle imprese creando gravi problemi di liquidità, sulla necessità di una migliore selezione da parte degli Enti Pubblici

Appaltanti nei confronti delle imprese selezionate per gli interventi in materia di legalità, sicurezza, correttezza, sulla necessità dell'abbandono del sistema del "massimo ribasso" nelle gare pubbliche, sulla necessità di un sistema di qualificazione delle imprese che garantisca l'accesso al settore edile agli operatori in grado di dimostrare competenze tecniche e organizzative, sulla centralità degli Enti Bilaterali e del sistema di formazione per il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro.


Sono state adeguate le indennità di trasferta a vantaggio dei lavoratori che operano in cantieri lontani dalla sede aziendale, è stata fissata una indennità di reperibilità a tutela dei lavoratori che sono a disposizione per interventi urgenti ed indifferibili ed è stato istituito un premio di risultato legato alla produttività del territorio e della singola unità aziendale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento