rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Economia

Incontro di Unindustria: Flexible Benefit, l'azienda come produttrice di welfare

L’incontro di martedì traccerà un quadro generale sul sistema di welfare europeo e nazionale, analizzerà i perimetri e i vantaggi fiscali contribuitivo-fiscali del welfare e proporrà una soluzione operativa per la gestione del welfare aziendale

Garantire tutte le esigenze di welfare è da tempo una delle più grandi sfide dell’apparato statale. Col passare degli anni, le necessità della società sono cambiate e si sono diversificate sempre di più, mettendo lo Stato nella difficile posizione di non riuscire a trovare risposte collettive adeguate. Di conseguenza, negli ultimi tempi si sta assistendo all’emersione di nuovi soggetti in grado di fornire quelle risposte che lo Stato non è più in grado di dare.

L’azienda è sempre più spesso uno di questi. Nella sua concezione di elemento portatore di valore per la società in cui si colloca, l’impresa tende sempre più frequentemente a farsi carico di rispondere a quei bisogni diversificati non più soddisfatti dal welfare pubblico. Queste nuove forme di welfare aziendale tendono a far convergere il miglioramento della produttività dell’impresa e quello della qualità della vita dei dipendenti, creando e favorendo una comune condivisione di fini e obiettivi.

Per approfondire la questione e presentare il nuovo servizio fornito alle aziende, Unindustria Forlì – Cesena, in collaborazione con Assolombarda e Assolombarda Servizi organizza martedì, dalle 14, nella sua sede di Forlì, un incontro per presentare i flexible benefit. I flexible benefit sono una forma di retribuzione non erogata in denaro, ma tramite beni e servizi in natura che non concorrono a formare il reddito del lavoratore dipendente. In questo senso, i flexible benefit sono molto vantaggiosi per il dipendente poiché le norme vigenti gli consentono di escluderli dal reddito. In questo modo, si restringe la forbice che separa il costo delle retribuzioni dal loro valore reale.

L’incontro di martedì traccerà un quadro generale sul sistema di welfare europeo e nazionale, analizzerà i perimetri e i vantaggi fiscali contribuitivo-fiscali del welfare e proporrà una soluzione operativa per la gestione del welfare aziendale. A delineare il quadro della situazione saranno: Stefano Passerini, Marta Castelli e Francesco Banzatti di Assolombarda e Marina Dalcerri e Stefano Casati di Assolombarda Servizi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incontro di Unindustria: Flexible Benefit, l'azienda come produttrice di welfare

ForlìToday è in caricamento