rotate-mobile
Imprese

"Forlì Impresa Facile", nuove sfide per il progetto della giunta Zattini: "Il 2022 è stato un anno di crescita"

"Il nostro è un territorio in salute e in continuo fermento", afferma l’assessora Paola Casara

Favorire e semplificare il dialogo tra la pubblica amministrazione e il tessuto economico locale, snellire i procedimenti burocratici e accompagnare le imprese che vogliono investire a Forlì. Sono questi alcuni degli obiettivi strategici di "Forlì Impresa Facile", il progetto innovativo per rendere il Comune di Forlì a portata di impresa avviato dalla giunta Zattini nel 2020 e che nel 2023 si appresta ad affrontare nuove sfide. "Il nostro è un territorio in salute e in continuo fermento", esordisce l’assessora Paola Casara.

"Nonostante gli strascichi della pandemia e l’attuale fase di crisi, il 2022 è stato un anno di crescita e investimenti importanti per le imprese del forlivese - analizza Casara -. Ai nostri uffici sono pervenute 293 richieste di insediamento di nuove attività commerciali ed artigianali, 102 relative alla sfera dei pubblici esercizi e 110 riconducibili al commercio su aree pubbliche. Questo significa che il tessuto imprenditoriale locale è sano e competitivo e che l’attività di semplificazione della macchina pubblica che sta portando avanti con coraggio questa Amministrazione sta dando i suoi primi frutti".

"Vogliamo continuare a essere di supporto alle imprese locali e per farlo abbiamo bisogno anche dell’esperienza e della professionalità delle associazioni di categoria, con cui ci interfacciamo ogni giorno - continua -. Non solo, con l’obiettivo di favorire il dialogo tra sistema economico e pubblica amministrazione, stiamo organizzando per il mese di marzo un webinar aperto a tutti gli stakeholder volto ad illustrare il nuovo codice degli appalti".

"Ma stare a fianco delle imprese significa soprattutto alleggerire gli oneri burocratici a carico di chi investe e crea lavoro, perché aprire un’attività non deve essere un problema ma un’opportunità per tutti - aggiunge -. In questi ultimi tre anni abbiamo concluso la digitalizzazione di tutti i procedimenti amministrativi, semplificato la modulistica reperibile sul nostro sito, velocizzato i tempi di rilascio delle autorizzazioni, aggiornato e migliorato la comprensione di alcuni tra i regolamenti più strategici del nostro Comune, come quello sui dehors e le pubbliche affissioni. Nel 2023, proseguiremo su questa strada per rendere la macchina amministrativa sempre più semplice e a misura di impresa. Non solo, stiamo lavorando alla regolamentazione di un nuovo disciplinare per la concessione della certificazione De.Co. volta a promuovere il marchio di prodotti agroalimentari rappresentativi del territorio".

"Tutte queste iniziative - conclude Casara - sono essenziali per la messa a terra degli interventi del Pnrr e fanno parte di una riflessione più ampia, portata avanti da questa Amministrazione, sulla definizione di un nuovo Patto per la Città che veda come protagoniste le imprese e gli stakeholder locali". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Forlì Impresa Facile", nuove sfide per il progetto della giunta Zattini: "Il 2022 è stato un anno di crescita"

ForlìToday è in caricamento