menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Area commerciale in zona Iper? “Un’ipotesi devastante per l’economia forlivese”

Confesercenti e Confcommercio si appellanno a tutte le forze politiche cittadine "affinché si avvii una fase di concertazione e discussione, evitando di adottare provvedimenti con effetti devastanti per l'intero tessuto commerciale del forlivese".

Confcommercio e Confesercenti Forlì esternano la loro preoccupazione in merito al Piano Operativo Comunale. "Sembra che l’Amministrazione Comunale si appresti il 30 luglio ad adottare all’interno del POC l’individuazione di un numero di aree con destinazione commerciale per una superficie totale potenziale di decine di miglia di metri quadrati, sia in zona “Punta di Ferro”, che in prossimità della stazione degli autobus", affermano le associazioni.

"Nel corso dell’unico approccio verbale con l’amministrazione, in un incontro in cui è stata rifiutata la possibilità di visionare la documentazione, si sono accesi gravi motivi di allarme e si teme venga proposto un Piano Operativo Comunale che si caratterizza per un inaccettabile cedimento dell’Amministrazione alle lobby che operano nel settore immobiliare", proseguono Confcommercio e Confesercenti.

Le organizzazioni, "contrariate in merito a detta ipotesi e per la totale assenza di preventiva discussione, qualora il Piano Operativo Comunale avesse i contenuti che abbiamo intuito nel corso delle ultimissime giornate, preannunciano uno scontro totale con l’Amministrazione forlivese, e l’intenzione di utilizzare tutte le fasi e le sedi possibili, per opporsi a questa assurda prospettiva".

"In un momento in cui l’economia è in fortissima difficoltà, i consumi delle famiglie sono crollati e verosimilmente, ci aspetta un futuro di decrescita e di bassi acquisti, l’Amministrazione Comunale pensa, nel più vecchio e inefficace dei modi, di accendere l’economia agendo su nuove opportunità di costruire strutture commerciali", proseguono le associazioni.

Chiosano Confcommercio e Confesercenti: "Il Consiglio Comunale, all’unanimità, sta cercando di creare una “cabina di regia con tutti dentro”: se gli strumenti di programmazione fossero questi, si tratterebbe di un autentica presa in giro. In un momento così drammatico, nel quale ci sarebbe bisogno di impegni concreti a favore delle piccole imprese commerciali, per il centro storico e per il tessuto imprenditoriale della città, se l’Amministrazione Comunale si preoccupa, a prescindere da chi ne pagherà il conto, di “far costruire” assestando, se ce ne fosse bisogno, l’ultimo colpo, forse mortale, al commercio tradizionale, noi non ci stiamo. Non siamo disposti a rimanere inermi di fronte a questi nuovi scenari. Ci appelliamo pertanto al Sindaco, ai consiglieri e a tutte le forze politiche cittadine affinché si avvii una fase di concertazione e discussione, evitando di adottare provvedimenti con effetti devastanti per l’intero tessuto commerciale del forlivese".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento