menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Insieme ai commercianti forlivesi, successo per il servizio gratuito di ForlìToday

ForlìToday, con il gruppo editoriale Citynews, ha fatto la sua parte in questo periodo critico, offrendo ai lettori e ai commercianti un servizio del tutto gratuito per far incontrare la domanda e l'offerta: ecco i numeri a un mese e mezzo dell'iniziativa

L'emergenza Coronavirus e le conseguenti restrizioni sull'apertura di negozi e attività commerciali hanno cambiato profondamente, in questi mesi, il modo in cui viviamo l'accesso alle necessità di tutti i giorni, dall'alimentazione all'acquisto di beni quali libri, articoli di cartoleria, ma anche assistenza digitale e tanto altro. Chi rimaneva aperto o forniva servizi a domicilio, però, aveva grande difficoltà nel comunicare il suo servizio ai cittadini. E così, come ForlìToday, con il nostro gruppo editoriale Citynews, abbiamo deciso di fare la nostra parte, offrendo ai nostri lettori e ai commercianti un servizio del tutto gratuito per far incontrare la domanda e l'offerta.

Il progetto

In pochi e semplici i passi un artigiano, un commerciante o un imprenditore hanno potuto registrare gratuitamente la propria impresa sul sito di ForlìToday: bastava inserire alcuni campi obbligatori come i contatti telefonici e l'indirizzo, compilando anche una descrizione dell'attività ed una eventuale segnalazione dei servizi/prodotti offerti a domicilio. I nostri lettori potevano trovare il servizio ricercando nell'apposita sezione del nostro sito, per argomento o con una ricerca libera.

I nostri numeri

L'iniziativa che ha riscosso un grande successo, e in poco più di un mese ha registrato numeri importanti: l'articolo pubblicato da ForlìToday relativo al progetto ha infatti registrato più di 38mila visite, mentre per le 256 aziende registrate le visite totali sono 37mila e hanno generato circa 2mila telefonate. Tutto questo si è tradotto in un aiuto effettivo a tutti gli imprenditori e i commercianti che hanno compiuto la scelta coraggiosa di non chiudere e di puntare sull'on-line o sul delivery, soprattutto per tutte quelle attività che in condizioni normali non avrebbero mai pensato a offrire un servizio simile. Un piccolo grande gesto di solidarietà in un momento critico e senza precedenti, che ha fatto la differenza e ha generato ottimi risultati.

Le aziende registrate

Dall'alimentare alla logistica, fino alle autofficine, lavanderie ed elettricisti, senza dimenticare i ristoranti e le pizzerie, sono stati davvero tantissimi i settori di provenienza delle aziende che hanno aderito all'iniziativa: un segno di fiducia di cui siamo orgogliosi e di cui ringraziamo tutti quanti hanno creduto in noi per veicolare a più persone possibile il loro servizio. Non solo attività di spicco e già amatissime, dal ristorante Le Macine alla gelateria La Cremeria, fino alla leggendaria trattoria Elvezia, ma anche piccoli negozi di quartiere, bar, ristorantini, per non parlare delle numerose aziende agricole che hanno pubblicizzato i loro servizi, dal vino alle noci, tramite il nostro sito.

Il delivery è qui per restare

Che il delivery ci accompagnerà ancora per un po', almeno finché non ci sentiremo tutti più tranquilli a uscire, è ormai un dato di fatto. Di seguito l'elenco di alcune delle tantissime attività aperte che aiutano e hanno aiutato i forlivesi a restare a casa in questi ultimi mesi:

Abbigliamento uomo, donna e bambino

Alimentari

Autofficine, gommisti e meccanici

Aziende agricole

Cartolerie

Consulenza informatica

Erboristerie 

Estetica e cura della persona

Fiorai e giardinaggio

Gelaterie

Lavanderie

Librerie

Ottici

Ristoranti e pizzerie

Pasticceria e dolci

Psicologi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento