menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Governo frena e rimanda la riforma catastale

Pochi giorni prima della sua approvazione, la riforma catastale promossa dal Governo Renzi ha terminato il suo iter legislativo

Pochi giorni prima della sua approvazione, la riforma catastale promossa dal Governo Renzi ha terminato il suo iter legislativo. Pare che l’obiettivo di fondo, ossia quello di riformare senza intaccare le imposte già altissime che gravano sulle case in Italia, non fosse di possibile realizzazione. La discussione, così, è rimandata a tempi da destinare.

Mancava ormai solo la trascrizione formale e l’approvazione per la nuova riforma del catasto, eppure qualcosa nel meccanismo legislativo, ma non solo, si è inceppato e la discussione è stata rimandata, secondo alcuni a mai più, secondo fonti ufficiali a settembre.

Quello che non ha funzionato pare sia stato proprio il fulcro della riforma, ossia la volontà di chi aveva pensato la legge di non aumentare di un centesimo il carico fiscale che gli italiani sopportano sulle loro case. Ma una volta effettuati tutti i conti e le prove del caso, ci si è resi conto che non sarebbe stato possibile lasciare le imposte uguali a quelle attuali e quindi, considerata già l’altissima pressione fiscale che grava sugli immobili in Italia, si è abbandonata l’idea di varare questa norma. Per gli italiani avrebbe significato un ulteriore aumento su ciò che sono già chiamati a pagare.

Qualcuno aveva già avanzato l’ipotesi che era impossibile varare la riforma e pretendere di mantenere inalterato il peso delle tasse. Facendo delle simulazioni, per esempio sui dati catastali delle case di Forlì (link per cercare casa a Forlì), si capiva come cambiare il regolamento del catasto voleva dire aumentare le tasse, e questo nonostante la sicurezza del Governo Renzi, fiducioso nella buona riuscita della riforma. Ma è stata l’Agenzia delle Entrate a formalizzare queste simulazioni, presentarle al Governo e dissuaderlo dall’andare avanti, almeno in questi termini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento