I costruttori: "Il momento di stop sia utile per preparare la ripartenza"

I costruttori sollecitano le stazioni appaltanti pubbliche: "Si utilizzi questo periodo per pianificare le opere pubbliche per aiutare la ripresa"

Il presidente di Ance Forlì-Cesena, Franco Sassi, sollecita le Stazioni Appaltanti Pubbliche ad attivarsi perché il periodo di rallentamento della attività degli uffici pubblici possa essere utile a attivare al massimo la pianificazione degli interventi pubblici da mettere in campo non appena le restrizioni legate al contenimento del Coronavirus verranno meno, utilizzando ogni risorsa disponibile.

Secondo Sassi “In particolare molti progetti, la cui necessità è sotto gli occhi di tutti, potrebbero essere cantierati molto rapidamente attraverso l’utilizzo di procedure di affidamento semplificate, previste dalle norme, che peraltro privilegerebbero legittimamente il criterio della territorialità, contribuendo a riversare sul tessuto locale le risorse disponibili”.

“Appaltare, con tutte le garanzie di legge, alle imprese locali – prosegue il Presidente dei Costruttori nella sua missiva - significa infatti garantire i posti di lavoro a migliaia di lavoratori del territorio, ad imprese che ci mettono la faccia, che c’erano ieri, ci sono oggi e ci saranno domani, che pagano regolarmente stipendi e fornitori: tutto questo - lo sappiamo bene purtroppo- non avviene spesso quando l’aggiudicatario viene individuato attraverso una sorta di lotteria fra centinaia di offerte ricevute da ogni angolo d’Italia”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Analogamente –ricorda Sassi- è necessario un cospicuo impegno a velocizzare ogni passaggio burocratico, anche per le iniziative private, al fine di contribuire a dare impulso alla ripresa. Solo attraverso la comune consapevolezza che il lavoro è il miglior ammortizzatore sociale, potremo pensare di superare questa crisi difficile senza subire come territorio un danno enorme”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: altri contagiati nel Forlivese

  • Non ce l'ha fatta il motociclista tamponato da un'auto: era un volto noto della città

  • Coronavirus, ci sono i primi due studenti positivi: nessuna chiusura di classi e scuole

  • Coronavirus, altri quattro casi a Predappio. Tra i contagiati anche uno studente

  • Coronavirus, 5 pazienti in terapia intensiva. Scoppia un nuovo focolaio a Predappio

  • Attraversa davanti all'Electrolux, gravissimo un lavoratore investito da un'auto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento