menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il confronto tra Dan Pallotta e Stefano Zamagni: la grande sfida del Nonprofit in diretta dal teatro 'Il Piccolo'

Due visioni di altissimo livello per la prima volta si sono trovate a confronto, lanciando idee, spunti, provocazioni per ragionare sul terzo settore, in un periodo storico in cui più che mai abbiamo bisogno di confrontarci, ripensare tutto

4732 iscritti per l’evento digitale in diretta streaming dal teatro "Il Piccolo" di Forlì, che ha visto per la prima volta il confronto Dan Pallotta e Stefano Zamagni. Due giganti della filantropia impegnati in un acceso dibattito sul presente, passato e futuro del nonprofit italiano e internazionale. Valerio Melandri, direttore del Master in Fundraising di Forlì e Fondatore del Festival del Fundraising, e Stefano Malfatti, presidente dell’Associazione Festival del Fundraising hanno aperto e condotto l’evento, sostenuto da Lavazza, Unicredit, Dataprosper, Fastweb e  Innovaire.

Due visioni di altissimo livello per la prima volta si sono trovate a confronto, lanciando idee, spunti, provocazioni per ragionare sul terzo settore, in un periodo storico in cui più che mai abbiamo bisogno di confrontarci, ripensare tutto. Pallotta, imprenditore, scrittore e attivista umanitario americano, in collegamento da Boston, ha smontato tutto quello che discrimina il nonprofit rispetto al profit. Dan, con riflessioni semplici ma spiazzanti, ci ha presentato una nuova e rivoluzionaria idea di intendere il nonprofit. Zamagni, uno dei più importanti economisti e garante del nonprofit italiano, ha ripercorso la storia del nonprofit italiano, suggerendo la via da percorrere per ridare al nonprofit un ruolo centrale, valorizzandone anche il ruolo intrinseco e relazionale.

Due visioni differenti, lungimiranti, complesse e per nulla banali, per la prima volta messe a confronto.  L’incontro, pensato per tutto il nonprofit, ma soprattutto per i Presidenti, la Governance, i Consiglieri di Amministrazione, per i volontari, voleva lanciare le basi per ripensare l’intero settore. Partendo dalla provocazione iniziale “Basta stare chiusi in una scatola. Siamo immobilizzati da troppo tempo, è ora di cambiare!”, durante l’evento sono state riprese tutte le tematiche più calde del terzo settore: la possibilità di investire, la gestione delle spese generali, il rapporto con i donatori, il contesto culturale americano e italiano, stipendi e benefit per i lavoratori del nonprofit.

È seguito il question time, un confronto in diretta con il pubblico online sollecitato da quattro personalità del nonprofit italiano: Alessandro Betti, direttore raccolta fondi Fondazione Telethon; Giancarla Pancione, direttore marketing & fundraising Save the Children Italia; Niccolò Contucci, direttore generale Fondazione Airc per la ricerca sul cancro; e Valentina Melis, giornalista del Gruppo Sole 24ore. Durante l’evento è stata annunciata la prossima edizione del Festival del Fundraising – la XIV - che si terrà dal 9 all’11 giugno con il titolo Change Maker "che stiamo organizzando in presenza", come ha dichiarato Melandri.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento