rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Economia Civitella di Romagna

Il grande potenziale del mondo rurale per un’ospitalità “su misura”

Formazione continua in territorio forlivese per un gruppo di imprenditori di Reggio Emilia per sviluppare un approccio integrato di offerta multifunzionale, basato sulla differenziazione dei prodotti in linea con le nuove tendenze del mercato.

Ottimismo e determinazione per un gruppo di imprenditori agricoli di Reggio Emilia che, nell'ambito del Corso "Operatore Agrituristico" organizzato da Dinamica-Ente formativo della Regione Emilia Romagna, intendono sviluppare un approccio integrato di offerta multifunzionale, basato sulla differenziazione dei prodotti in linea con le nuove tendenze del mercato non solo locale, non solo nazionale ma anche internazionale. Gli incontri formativi sono organizzati da Roberto Prampolini, direttore di Dinamica (Reggio Emilia). Argomento chiave di una giornata "full immersion" alle Fattorie Faggioli, in territorio forlivese, è stato quindi un confronto sulle "buone pratiche" e in particolare su come utilizzare al meglio i canali di comunicazione, le partnership e le reti territoriali.

"I territori non sono solo montagne, mare, campagna o souvenir - sottolinea Fausto Faggioli, docente nell'ambito del Corso - sono anche l'anima delle persone che li vivono, sono gli occhi degli abitanti, le mani degli artigiani, i prodotti degli agricoltori. Oggi l'agricoltura e le attività collegate, "devono" tornare a essere al centro dei progetti per il futuro del Paese e l'Agriturismo ha la possibilità di mettere a disposizione il suo patrimonio di sapere, conoscenze e esperienze per essere protagonista del mercato. Inoltre l'Italia, in questo momento, è uno dei principali Paesi al mondo per importanza del mercato online in ambito turistico e la valorizzazione di un'ospitalità di qualità è un obiettivo che presuppone la messa a punto di una strategia ben mirata."

"L'impegno di Dinamica - aggiunge il direttore Roberto Prampolini - è quello di rispondere in modo adeguato e propositivo alle esigenze degli imprenditori, mettendo a punto gli strumenti per la formazione imprenditoriale agricola con l'obiettivo di renderla competitiva. Strumenti per chi vuole progettare la sua nuova attività, migliorare le performance della sua azienda, ristrutturarla o impostare una nuova strategia di mercato".

Termina il gruppo di lavoro: "L'obiettivo è diventare una meta di viaggio autentica per far conoscere agli ospiti, scuole, turisti, consumatori, il vero carattere del Territorio attraverso un'accoglienza partecipe fatta di emozioni alla scoperta dell'anima di un luogo e della sua gente. Siamo convinti che l'accoglienza sia un'arte di piccoli gesti, di delicate attenzioni e che le potenzialità siano da "mettere in campo" attraverso un importante lavoro di coesione con una prospettiva di consolidamento e sviluppo." Il gruppo di lavoro: Roberto Prampolini, Fausto Faggioli, Paola Bartoli, Agnese Corradini, Carlo Bocchi, Enrica Benatti, Gianluca Burani, Pamela Sartori, Villiam Caleffi, Patrizia Bonini, Viviana Rapaggi, Roberto Busani, Giovanni Ghirardini, Emanuele Carubbi, Mirko Baccarani, Paola Trinelli, Giovanna Gazzano, Mario Notari, Sofia Thorn e Albertino Bigi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il grande potenziale del mondo rurale per un’ospitalità “su misura”

ForlìToday è in caricamento