menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Gruppo Salaroli sfida la crisi dell'edilizia

E' stato assunto come assioma dal Gruppo Salaroli Spa che ha show room a Forlì, Cesena, Rimini, Faenza, Ravenna ed è in procinto di aprirne un altro a Bologna, tra poco più di un mese.

“Quando l'economia è in grave difficoltà e regna un pesante clima di incertezza, il miglior collocamento di denaro che le imprese possono fare è investire su se stesse”. Questo principio, teorizzato da illustri economisti, è stato assunto come assioma dal Gruppo Salaroli Spa che ha show room a Forlì, Cesena, Rimini, Faenza, Ravenna ed è in procinto di aprirne un altro a Bologna, tra poco più di un mese.

E mentre fervono i lavori di ristrutturazione della nuova sede espositiva, ex Marazzi, in Via Emilia Ponente, un'area di 1800 metri quadrati interamente dedicata a riscuotere l'interesse dei cittadini felsinei, la dirigenza guarda oltre, più a nord, a Milano. Sono in corso, infatti, contatti e sopralluoghi per la scelta, in zona centrale, della location, nella quale aprire un altro show room entro la fine dell'anno. In un momento in cui il comparto dell'edilizia è in stato preagonico e le aziende che trattano materiali per il comparto costruzioni chiudono a ritmi drammatici, c'è chi, invece, punta ad espandersi, implementando la propria offerta con prodotti nuovi e opportunità che esaudiscono appieno le richieste della clientela.

“La nostra struttura – spiegano al Gruppo Salaroli – pensiamo possa permettersi di guardare con ottimismo anche al mercato milanese, fatto di ristrutturazioni di abitazioni di livello, che si trovano in centro, perchè è questa la filosofia operativa che da anni portiamo avanti. Poiché non è più tempo di grandi condomini, il Gruppo ha puntato sulle ristrutturazioni e sulle richieste dei privati ai quali siamo in grado di dare ogni tipo di risposta. Va poi sottolineato che nei momenti di crisi, come l’attuale, i clienti, quando fanno acquisti, vogliono certezze, cercano realtà che siano sul mercato da tempo con le stesse facce. E' una questione di fiducia”.

Non per nulla il Gruppo Salaroli Spa è leader nel comparto dell'arredo casa, tanto da essere considerato, dall'autorevole rivista statunitense "Floor Covering Weekly”, tra le prime sale mostre al mondo e propone alla clientela una vastissima possibilità di opzioni:  ceramiche, pavimenti, rivestimenti, pietre naturali, parquet, cotto, gres porcellanato, resine, mosaici, marmo, klinker, soluzioni per interni ed esterni. Per la stanza da bagno c'è un'ampia gamma di sanitari, accessori e mobili, box doccia, vasche, termoarredo. Ma non basta il Gruppo Salaroli Spa propone anche una pregevole scelta di cucine in stile, dal classico al moderno, passando per il rustico e per l’avanguardia. E poi specchi, porte, maniglie e complementi d'arredo per “vestire” la casa su misura. L'azienda nata nel lontano 1974, come negozio per la vendita di ceramica, fu voluta da Francesco Salaroli, gravitava solo su Forlì ed aveva una gestione assolutamente familiare. Oggi è una realtà importante guidata dai figli Davide e Giancarlo che hanno modernizzato la ditta, mantenendo però un rapporto ugualmente “familiare” con i collaboratori, tanto che molti di questi sono da decenni alle dipendenze del Gruppo. Tutto ciò grazie ai buoni rapporti interpersonali e alla trasparenza dell'azienda che consente di focalizzare gli sforzi di tutti verso obiettivi comuni.

“Nessuno dei nostri dipendenti si sente escluso o lasciato solo – sottolineano i fratelli Salaroli – e questo forse è il motivo per cui restano volentieri a lavorare con noi”. Altro punto di  merito dell'azienda è che, nonostante il difficile periodo economico, nessuno degli oltre settanta  dipendenti è stato licenziato, messo i cassa integrazione o in mobilità. Questo si deve al fatto che il Gruppo Salaroli Spa, ha saputo potenziare il proprio core business e leggere il futuro dell'edilizia, ben prima che il comparto entrasse in crisi, puntando sulle ristrutturazioni e sulle richieste dei privati. Il cliente, infatti, entra negli Show Room Salaroli e qui trova tutto ciò di cui ha bisogno: materiali all'avanguardia, soluzioni di ogni tipo, consulenti di interni professionalmente ineccepibili, qualità garantita da oltre 250 fra i migliori fornitori e confermata dalla serietà del Gruppo, che in tanti anni di attività non ha mai avuto una causa per prodotti non idonei. Tutto questo a prezzi concorrenziali, in quanto il volume di lavoro sviluppato permette all'azienda di strappare condizioni che non sono verificabili altrove. Punto di forza del gruppo Salaroli Spa è, inoltre, la formazione del personale addetto alle vendite. I “consulenti di interni”, quei collaboratori che altrove vengono qualificati come venditori, ogni settimana sono impegnati in corsi di aggiornamento, finalizzati alla conoscenza dei prodotti nuovi che verranno posti in vendita e al miglioramento della progettazione, che comprende sia lo stile classico, con il disegno tecnico in formato cartaceo, sia la realizzazione in 3D grazie all'utilizzo di  programmi di grafica con la possibilità di navigare virtualmente dentro ogni progetto e di realizzare rendering fotografici realistici. Alla Salaroli Spa prima che un consulente di interni possa essere considerato idoneo e capace di porsi autonomamente al servizio del cliente passano almeno due anni, nel corso dei quali è sempre seguito da un consulente senior. Un'azienda moderna, solida, vitale ed elastica, con idee chiare per il futuro che, tuttavia, come ogni altra impresa, deve fare i conti con la burocrazia.

“Gli imprenditori – concludono i fratelli Salaroli – non chiedono sovvenzioni all'ente pubblico, desidererebbero solo poter lavorare senza quei lacci e laccioli che una normativa farraginosa e una burocrazia asfissiante pongono ad ogni richiesta. Si investe, si rischia, si è in apprensione per la propria famiglia  e  i propri dipendenti, si è incerti sul futuro, almeno si evitino all'imprenditoria ostacoli burocratici e formali”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento