menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Siulp si rivolge a Monti: "Restituite i soldi alla polizia"

“La professionalità, lo spirito di sacrifico e in molti casi persino l’anticipo dei soldi per sostenere le spese necessarie per affrontare l’epocale fenomeno dell’immigrazione e delle emergenze che ha investito il nostro Paese e questa provincia nel febbraio del 2012 (emergenza neve), operato dalle donne e dagli uomini della Polizia Stato continua ad essere ignorato dal Governo"

“La professionalità, lo spirito di sacrifico e in molti casi persino l’anticipo dei soldi per sostenere le spese necessarie per affrontare l’epocale fenomeno dell’immigrazione e delle emergenze che ha investito il nostro Paese e questa provincia nel febbraio del 2012 (emergenza neve), operato dalle donne e dagli uomini della Polizia Stato continua ad essere ignorato dal Governo. La situazione è tale che corre il rischio di unire al danno subito anche la beffa, visto che non stati liquidati nemmeno i fondi, appositamente stanziati per l’Emergenza nord Africa, dalla Comunità Europea cui sono stati anche aggregati diversi poliziotti della Questura di Forlì e del Commissariato di Cesena”. La denuncia arriva dal Siulp, Sindacato italiano unitario lavoratori polizia, segreteria provinciale Forlì-Cesena

“Dopo le segnalazioni di questa segreteria provinciale, il segretario generale Felice Romano, nel sottolineare lo stato di diffuso malessere tra i poliziotti per i “maltrattamenti” ricevuti dagli Esecutivi degli ultimi anni, pone l’accento sul disinteresse del Ministero dell’Economia nell’adempiere ad un atto formale, quale la sottoscrizione di un Decreto Interministeriale, necessario a liberare le poche risorse finanziarie già stanziate per remunerare prestazioni di lavoro straordinario effettuate nel secondo semestre del 2012, e fa appello al presidente del Consiglio Mario Monti. Speriamo - continua Romano -  che il Presidente Monti intervenga immediatamente per sollecitare il Ministro Grilli alla firma del suddetto Decreto in modo da potere effettuare il pagamento ai singoli poliziotti anche se a distanza di quasi un anno. Mi chiedo - sottolinea il Segretario Generalequale altro lavoratore pubblico è costretto a fornire prestazioni lavorative senza essere remunerato e nelle condizioni in cui operano i poliziotti. Il SIULP, anche alla luce degli imminenti e pressanti impegni che vedono nella Polizia di Stato uno dei pochi baluardi a garanzia della Sicurezza e della Democrazia in questo Paese, si auspica che il Presidente Monti intervenga immediatamente per dare i soldi e nuova fiducia ai poliziotti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento