menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Parco per gli allevatori, un incontro a Santa Sofia sulla paratubercolosi bovina

L’incontro, inserito all'interno del programma "Wolfnet 2.0", si svolgerà nella sede del Parco nazionale di Palazzo Nefetti (Comunità del Parco), via P. Nefetti 3, Santa Sofia

Il Parco nazionale a fianco degli allevatori. Nella sede della Comunità del Parco a Santa Sofia è in programma mercoledì un incontro sulla paratubercolosi bovina dalle 10,30. La Paratubercolosi è stata studiata e descritta per la prima volta nel 1895 da Johne e Frothingham. Negli ultimi anni l’attenzione verso questa malattia è andata via via aumentando, a causa della sempre maggiore diffusione nell’allevamento, in particolare dei bovini. Come indicano numerose indagini su vasta scala condotte nei Paesi a maggiore vocazione zootecnica, la malattia è oggi diffusa in tutto il mondo, con dati di prevalenza di allevamenti infetti variabili dal 7 al 60%.

L'appuntamento si apre alle 10,30 con la presentazione dell'incontro formativo da parte del Parco nazionale. A seguire è previsto l'intervento del dottor Claudio Romboli (Ausl Romagna, Forlì): "La paratubercolosi, epidemiologia e patologia". Alle 11, il dottor Dario Deni, dell'Istituto zooprofilattico speriumentale di Lazio e Toscana, parlerà di: "Strumenti diagnostici e piano di controllo della paratubercolosi". Seguirà il contributo: "La paratubercolosi nella fauna selvatica", della dottoressa Cristina Fraquelli, di Alpvet. Alle 11, 40 si aprirà la discussione.

"Il parco si fa collettore di forze tra istituzioni pubbliche e private - Ausl, Isituto zooprofilattico, Alpvet - per la tutela di una delle attività più caratterizzanti dell'area protetta, l'allevamento. Quello tradizionalmente praticato nel Parco rappresenta un'eccellenza, sia per specie trattate che per qualità del prodotto lavorato. Il ruolo di quest' impresa, anche nel quadro della tutela degli ecosistemi e della salvaguardia della biodiversità, è centrale. l'Ente aspira ad essere sempre più sul campo per la tutela di una così importante risorsa di promozione economica e di conservazione della natura dei suoi territori".

Per informazioni e iscrizioni si può contattare Nadia Cappai, veterinaria del Parco nazionale, al numero 0575. 503038 (nadia.cappai@parcoforestecasentinesi.it). L’incontro, inserito all'interno del programma "Wolfnet 2.0", si svolgerà nella sede del Parco nazionale di Palazzo Nefetti (Comunità del Parco), via P. Nefetti 3, Santa Sofia. E' ad ingresso gratuito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento