Ecobonus per le auto private, tutte le informazioni utili: da Federconsumatori assistenza ai cittadini

La Regione ha stanziato 5 milioni di euro di risorse per la sostituzione dei veicoli che concorrono al superamento dei limiti previsti per le polveri sottili

E' possibile richiedere il contributo previsto dalla Regione Emilia Romagna per la sostituzione delle vetture private inquinanti. La Regione ha stanziato 5 milioni di euro di risorse per la sostituzione dei veicoli che concorrono al superamento dei limiti previsti per le polveri sottili, che causano gli ormai troppo frequenti blocchi della circolazione.

"L’ecobonus per la sostituzione delle vetture private, istituito dalla Regione Emilia Romagna si accompagna ai precedenti bandi per la sostituzione delle vetture commerciali ed al contributo triennale per il rimborso del bollo delle vetture elettriche - ricorda il presidente di Federconsumatori Forlì-Cesena, Milad Jubran Basir -. La procedura della richiesta di contributo sarà attuata interamente online e, nella prima fase, prevede la “prenotazione del contributo” a partire dal 15 febbraio. L’accesso alla procedura prevede che il richiedente sia in possesso della certificazione di identità digitale Spid o FedERa".

Illustra ancora Basir: "I cittadini interessati dovranno possedere un reddito familiare (certificato Isee) non superiore a 35mila euro e avere residenza in un comune dell'Emilia Romagna. Il contributo riguarderà l'acquisto di vetture nuove immatricolate a partire dal 21 gennaio di auto ibride-elettriche ed elettriche e bi-fuel benzina metano/GPL che preveda la contemporanea rottamazione di vetture Euro 0, benzina Euro1 e diesel Euro1/2/3/4".

"Il contributo regionale sarà di 3mila euro per le vetture Euro 6 ibride (elettrico-benzina) ed elettriche, e di 2mila euro per le vetture Euro 6 a metano e Gpl (mono e bi-fuel benzina). Il contributo è cumulabile con i contributi statali previsti in finanziaria. Il contributo sarà cumulabile con altri incentivi a favore della mobilità sostenibile e potrà usufruire di un accordo che la Regione ha stipulato con i concessionari di vendita che aderendo all'iniziativa possono attivare un ulteriore sconto del 15% sul prezzo della vettura base".

Federconsumatori, conclude Basir, "ha messo in evidenza la difficoltà dei cittadini negli spostamenti in occasione dei blocchi della circolazione anche di veicoli di recente costruzione e dell'impossibilità per molti di procedere all'acquisto di vetture nuove meno inquinanti. Appare condivisibile la scelta della Regione Emilia Romagna di tutelare la salute dei cittadini di destinare risorse a contributi a favore dell'acquisto di veicoli di minor impatto ambientale. In questa prospettiva Federconsumatori ha richiesto che questi provvedimenti vengano completati da un sistema di trasporto pubblico affidabile, moderno ed efficiente e dalla incentivazione mobilità ciclo-pedonale. Gli sportelli di Federconsumatori saranno a disposizione per informazioni in merito al bando e per assistere i cittadini interessati a fare la richiesta di contributo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non rispondeva al telefono: trovato senza vita seduto sul divano davanti alla tv

  • Si apparta per un incontro sessuale, ma l'altro pretende del denaro: una denuncia per estorsione

  • Drammatico incidente sul lavoro: resta incastrato in un tornio e l'avambraccio resta amputato

  • "Il coraggio di dire sì al Signore": giovane architetto forlivese lascia la professione e diventa monaca di clausura

  • Un sushi in salsa romagnola: dopo le cene a domicilio la famiglia decide di aprire un ristorante

  • "Volevamo avere qualcosa di nostro": tutta la famiglia si rimbocca le maniche ed apre un bar

Torna su
ForlìToday è in caricamento