Terme / Castrocaro Terme e Terra del Sole

L’Associazione dei Centri Termali della Repubblica Srpska di Bosnia ed Erzegovina in visita a Castrocaro

Il complesso delle Terme di Castrocaro è stato infine la meta dell’ultimo giorno, con l’incontro con il presidente Ettore Sansavini e l’amministratore dDelegato Lucia Magnani e il Direttore Sanitario e la visita nei reparti termali, la Spa Termale Magiche Acque e la Lucia Magnani Health Clinic

Ha fatto tappa anche alle terme di Castrocaro la delegazione dell’Associazione dei Centri Termali della Repubblica Srpska di Bosnia ed Erzegovina, che dal 26 al 28 aprile ha visitato le terme dell’Emilia Romagna. Un’occasione di conoscenza e valorizzazione delle eccellenze dei centri termali del territorio, famosi per la capacità di accostare le più avanzate tecniche in campo di salute e benessere ai vantaggi tutti naturali delle acque termali. Gli stabilimenti termali dell’Emilia Romagna, apprezzati già ai tempi dei Romani, da oltre 2000 anni offrono benefici rigeneranti per la mente e il corpo in un paesaggio immerso nella natura e lontano dallo stress quotidiano.

La delegazione bosniaca, composta da 13 rappresentanti tra politici, manager, direttori sanitari e responsabili di centri e località termali della Repubblica Srpska di Bosnia ed Erzegovina, ha avuto modo di visitare alcuni dei centri termali dell’Emilia Romagna per conoscerne da vicino i reparti cure e i trattamenti offerti. La prima tappa di questo percorso di visite si è tenuta presso le Terme di Castel San Pietro, famose per la presenza sia di acque solfureee che salsobromoiodiche  e per il reparto dedicato ai trattamenti inalatori di recente ristrutturazione. Dopo l’incontro con l’amministratore delegato Stefano Iseppi, il presidente Coter Lino Gilioli e la Direzione Sanitaria, si è tenuto il colloquio tra la delegazione e Daniele Conti, direttore di Amrer (Associazione Malati Reumatici Emilia Romagna) in merito al trattamento della Fibromialgia in ambiente termale.

La mattina successiva è invece stata la volta delle Terme di Tabiano, le “Terme del respiro”, con la visita ai Reparti Inalatori e l’incontro con il Consigliere Delegato Alberto Anceschi, durante il quale si è discusso soprattutto in riferimento alla cura delle patologie Orl e della Sordità Rinogena. Il complesso delle Terme di Castrocaro è stato infine la meta dell’ultimo giorno, con l’incontro con il presidente Ettore Sansavini e l’amministratore dDelegato Lucia Magnani e il Direttore Sanitario e la visita nei reparti termali, la Spa Termale Magiche Acque e la Lucia Magnani Health Clinic.

“E’ con grande piacere che abbiamo accolto i rappresentanti delle principali strutture turistiche della Repubblica Srpska di Bosnia ed Erzegovina - commenta il Gilioli -, perché è stata un'occasione per valorizzare l’importanza delle cure e del benessere termale e il reciproco scambio di competenze, nell'ottica di far conoscere anche all'estero la varietà e completezza dell'offerta termale della nostra Regione unitamente alla professionalità dei nostri specialisti e operatori. Quello termale rappresenta un settore che lavora costantemente per la crescita e lo sviluppo, dimostrando una sensibilità sempre maggiore riguardo all’importanza del benessere dei propri clienti. Iniziative come questa sono un valore aggiunto e un contributo alla conoscenza delle metodiche termali con particolare attenzione a quelle inalatorie dove l’Emilia Romagna è una vera eccellenza, grazie alla loro risonanza e al più ampio spettro di pubblico che possono raggiungere". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Associazione dei Centri Termali della Repubblica Srpska di Bosnia ed Erzegovina in visita a Castrocaro
ForlìToday è in caricamento