menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'imbottito Made in Romagna conquista la Russia

“Per le loro case i russi acquistano i mobili prevalentemente all’estero, e il made in Italy tradizionalmente la fa da padrone in questo campo", spiega Danila Padovani responsabile Internazionalizzazione Cna Forlì-Cesena

La Russia rappresenta un mercato potenziale strategico: secondo i dati delle Dogane Russe nell’export verso la Russia, l’Italia si piazza oggi ad un prestigioso secondo posto, dietro la Cina, con quote che hanno superato 140 milioni di euro solo tra gennaio e maggio 2013, pari ad una quota di mercato dell’11,84%. Cna Romagna Estero, il progetto per l’Internazionalizzazione di Cna Forlì-Cesena e Cna Ravenna, ha organizzato un incoming di operatori provenienti da Ucraina, Russia, Kazakistan e Bielorussia in Emilia-Romagna.

Gli operatori delle Ex-Repubbliche Sovietiche, paesi caratterizzati da elevati tassi di crescita, saranno coinvolti in un workshop business-to-business, che si terrà a Ravenna giovedì, oltre che, venerdì in una serie di visite aziendali nella provincia di Forlì-Cesena, per incontrare gli operatori dei settori Mobile/Arredo, Complementi e Accessori, Contract e retail di alta gamma.

“Per le loro case i russi acquistano i mobili prevalentemente all’estero, e il made in Italy tradizionalmente la fa da padrone in questo campo – spiega Danila Padovani responsabile Internazionalizzazione Cna Forlì-Cesena –. Gli spazi di maggior valore per i nostri prodotti restano concentrati nell’arredamento di lusso, ma c’è anche uno spazio interessante per la sperimentazione e la novità nell’arredamento delle ville e delle case di campagna del ceto più abbiente.”

“La crisi ha cambiato i mercati e i paradigmi competitivi, per questo è sempre più strategico per le imprese l’approccio ai mercati internazionali, anche perché la domanda interna si contrae sempre più - afferma Franco Napolitano, direttore generale di Cna Forlì-Cesena -. Cna Forlì-Cesena è in prima fila per sostenerle in questo percorso, grazie agli esperti professionisti del suo sistema, oltre che alla sinergia tra le diverse Cna provinciali. Le imprese oggi devono puntare a sperimentare nuove strategie, collaborare in una logica di filiera e di cluster. Molto soddisfatti della collaborazione avviata con l’Ice-Agenzia, confidiamo che questo ambizioso progetto possa concretizzarsi in reali opportunità di business e di crescita per le imprese del settore”.

Tali iniziative rientrano nel progetto “La Casa del III Millennio”, curato da Ice e Cna nell’ambito dell’Accordo di Settore stipulato tra Ministero dello Sviluppo Economico, Ice e Cna che definisce un’Intesa Operativa per la realizzazione di una serie di azioni rivolte al mercato delle Ex Repubbliche Sovietiche. Tra le numerose imprese che hanno aderito all’iniziativa, ben otto operano nella provincia di Forlì-Cesena: Arredamenti Linea B, Meldola (mobile imbottito); Arredamenti Pedrizzi, Forlì (arredamenti per locali pubblici e privati); Art Arredo Group, Longiano (arredamenti per locali pubblici e privati); Artinfiore, Forlì, (complementi d’arredo); Astor, Forlì (mobile imbottito); Linea Confort, Forlì (mobile imbottito) Naldini Arredamenti, Forlì (arredamenti per locali pubblici e privati); Sofa Design, Forlì (mobile imbottito); Vetroerre, Cesena (arredi e complementi d’arredo in vetro).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento