menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La chiusura di Eataly, la Uil: "Non è la sconfitta di Forlì, ma di Farinetti"

"Ci auguriamo che la Fondazione riservi lo stesso trattamento ad un imprenditore che abbia voglia di raccogliere la sfida", è l'auspicio della Uil

La chiusura di Eataly? "E' sbagliatissimo parlare di sconfitta della città di Forlì". Così il segretario generale della Uil, Enrico Imolesi, che attacca: "Se c’è una sconfitta è da parte di Farinetti e dei suoi soci che hanno utilizzato, sfruttato e spremuto come un limone   gli investimenti fatti dalla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì e che poi alle prime difficoltà hanno ben pensato di lasciare a casa senza indugi i 31 dipendenti, ai quali vanno date immediate risposte sia dal punto di vista economico che occupazionale".

"Ci auguriamo che la Fondazione riservi lo stesso trattamento ad un imprenditore che abbia voglia di raccogliere la sfida, che parta da basi più serie e meno speculative - prosegue Imolesi -. Inoltre come Uil di Forlì siamo disponibili a collaborare con l’amministrazionecomunale  e le associazioni che vogliono dare nuova vita al centro storico sia su progetti attuali che futuri, in quanto la contaminazione di più idee e la collaborazione portano sempre buoni risultati".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento