La Pieffe 2.015 incontra i suoi partner: "Non solo business, ma anche relazioni umane"

La società ha quindi ringraziato Lucia Magnani, amministratore delegato del “Grand Hotel Castrocaro – Long Life Formula” per l’ospitalità e la qualità del servizio

49 aziende presenti, 452 appuntamenti, 75 partecipanti: sono questi gli importanti numeri della seconda edizione del “B2B” della Pallacanestro 2.015, organizzato dal responsabile marketing della Pieffe 2.015 Andrea Balestri e da Balestri&Balestri, che si è svolto giovedì pomeriggio al Grand Hotel di Castrocaro Long Life Formula. I rappresentati delle realtà che sono partner della Pallacanestro 2.015 hanno avuto la possibilità di incontrarsi, con l’obiettivo di conoscersi in maniera approfondita e creare quelle relazioni necessarie nella quotidianità e nel mondo del lavoro. Tutto questo è stato portato avanti partendo dalle analisi di alcuni studi di settore, che hanno dimostrato che la passione, unita alle relazioni, aiutano l’approccio al business tra le aziende. Ed oggi, la Pallacanestro 2.015 si può definire un collettore di relazioni attraverso la condivisione di un valore comune: l’attaccamento al club.

Gli incontri sono cominciati alle 14 e proseguiti fino alle 19, con grande soddisfazione di tutti i partecipanti. Ad introdurre la giornata è stato Riccardo Pinza, Socio della Fondazione Pallacanestro 2.015: "Questo pomeriggio è la sintesi di come noi intendiamo il rapporto con i nostri partner: ringraziandovi di quello che fate per la Pallacanestro 2.015, vogliamo darvi la possibilità di conoscervi e creare dunque occasioni di business, ma anche relazioni umane. In un territorio florido come il nostro, con tante eccellenze, a volte c’è il rischio di cercare collaborazioni lontano da qui, quando invece le migliori occasioni sono vicine: è proprio per questo motivo che abbiamo deciso di replicare questo appuntamento, per permettervi di creare una rete importante".

Al termine degli incontri hanno preso la parola Sandro Dell’Agnello ed il general manager Renato Pasquali. Il coach ha parlato ai partner presenti della costruzione e della gestione della squadra, sottolineando le assonanze che ci sono tra il mondo del lavoro e la realtà dello spogliatoio. Il general manager Pasquali ha utilizzato invece la metafora della “collaborazione”: come esiste nel basket tra i giocatori sul parquet, questa diventa anche una parola chiave anche nel rapporto tra le aziende, portando alla possibilità di creare vere e proprie opportunità. La società ha quindi ringraziato Lucia Magnani, amministratore delegato del “Grand Hotel Castrocaro – Long Life Formula” per l’ospitalità e la qualità del servizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I suoi nudi artistici fanno il giro del mondo, ma lei ha scelto Forlì: "La Romagna mi ha adottata"

  • Rapinatore armato dal dentista: arraffa l'anestetico, chiede scusa e lascia pure il "pagamento"

  • Le rubano una bici elettrica, coppia finisce nel mirino della Polizia

  • Pizza napoletana per la ricerca contro il Coronavirus: "Divieto ai cinesi? Chiedo scusa"

  • Notte movimentata al pronto soccorso: dà in escandescenza per i tempi d'attesa e minaccia un'infermiera

  • Forlimpopoli, brucia il tetto di un'abitazione: vigile del fuoco resta ferito in una caduta

Torna su
ForlìToday è in caricamento