menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Rai rinuncia al canone su pc, Confartigianato chiede chiarezza

La Rai ha ora rinunciato al canone su pc, tablet e smartphone. Ad essere ‘colpiti’ dal nuovo barzello sarebbero state tutte le imprese e i lavoratori autonomi

La Rai ha ora rinunciato al canone su pc, tablet e smartphone. Ad essere ‘colpiti’ dal nuovo barzello sarebbero state tutte le imprese e i lavoratori autonomi. E questo avrebbe aggravato di più una già complessa e difficile congiuntura economica e si sarebbe aggiunto agli aumenti delle tariffe dei rifiuti, del gas, dell’acqua, senza contare l’Imu. Confartigianato di Forlì chiede maggiore chiarezza sulla vicenda del canone speciale.

Secondo quanto specificato da viale Mazzini, infatti, il pagamento del canone speciale sarebbe richiesto soltanto in caso di possesso di computer utilizzati come televisori (digital signage), tuttavia moltissime delle aziende, che hanno ricevuto in questi giorni l’avviso di pagamento, non hanno mai adottato questa tecnologia, limitandosi a usare il computer unicamente per l’attività amministrativa.

Il vicesegretario di Confartigianato Forlì Marco Valenti riassume la richiesta dell’associazione “numerosi associati ci hanno avvisato di aver ricevuto la richiesta di versamento del canone Rai unicamente perché in possesso di un pc o di un Mac connessi alla linea internet, peraltro indispensabili per dialogare con la pubblica amministrazione attraverso la posta certificata”.

“Per quale motivo la Rai quest’anno ha deciso di inviare a tutte le imprese la richiesta del canone speciale? - si chiede Valenti -. Non vogliamo pensare male, ma di certo di fronte alla pluralità di tasse e adempimenti che interessano chi fa impresa, non è raro che un imprenditore, solerte nel corrispondere l’importo richiesto – tra l’altro inviato in un momento nel quale la Rai ricorda costantemente ai propri abbonati che sono scaduti i termini per il versamento – sia tratto in inganno finendo col pagare un canone non necessario. Un modo per migliorare i bilanci della televisione di Stato, a scapito però di chi lavora onestamente”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlimpopoli, lavori su via Tagliata, usare percorsi alternativi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento