rotate-mobile
Turismo / Tredozio

La rete bio "come destinazione sostenibile, sviluppando il territorio dell'esperienza": se ne parla in un workshop

"L'obiettivo è quello di attrarre sul territorio, visitatori interessati e motivati a realizzare "esperienze" fortemente condizionati dal valore della biodiversità e dall'opportunità di conoscere e apprezzare il territorio attraverso le produzioni bio e dei suoi attori protagonisti"

Martedì aTredozio ci sarà il workshop sula “Rete Bio amica dei visitatori consapevoli”. L'obiettivo, spiega il coordinatore del progetto Fausto Faggioli Vicepresidente Nazionale di BAI Tour Borghi Autentici d'Italia, "è quello di attrarre sul territorio, visitatori interessati e motivati a realizzare "esperienze" fortemente condizionati dal valore della biodiversità e dall'opportunità di conoscere e apprezzare il territorio attraverso le produzioni bio e dei suoi attori protagonisti. Coinvolgendo operatori, imprenditori, enti e associazioni locali e tutti coloro che a vario titolo possono contribuire a costruire una proposta turistica in linea con gli obiettivi di progetto".

Per Faggioli si tratta di "una vera rete tematica di operatori economici e stakeholder impegnati nelle filiere corte biologiche (produzione, allevamenti, trasformazione e commercializzazione ma anche, fattorie agrituristiche-didattiche, commercianti e operatori della ricettività e della ristorazione, ecc..) allo scopo di valorizzare tale sistema come Comunità Ospitale, Energetica dove si possono applicare i principi del welfare di comunità e favorire la frequentazione ambientale, didattica e turistica. L'incontro, moderato da Faggioli, si terrà alle 18 all'Auditorium del Comune di Tredozio con la presenza del sindaco Simona Vietina, del primo cittadino di Modigliana Jader Dardi, del presidente del Gal L'Altra Romagna Bruno Biserni, del Ceo Mediatip e Welfar Group Luigi Angelini. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La rete bio "come destinazione sostenibile, sviluppando il territorio dell'esperienza": se ne parla in un workshop

ForlìToday è in caricamento