menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"La situazione è preoccupante": i lavoratori della Sidercom in sciopero

Lunedì 8 luglio i lavoratori della Sidercom, insieme alle Organizzazioni Sindacali, saranno in presidio davanti ai cancelli aziendali per rappresentare tutta la "preoccupazione dei lavoratori"

Lunedì 8 luglio i lavoratori della Sidercom, insieme alle Organizzazioni Sindacali, saranno in presidio davanti ai cancelli aziendali per rappresentare tutta la  "preoccupazione dei lavoratori per una situazione aziendale non più sostenibile. Infatti nell'ultimo incontro avvenuto con la direzione aziendale del 05.07.2013 la società ha espresso gravi preoccupazioni per il proprio futuro" si legge in una nota di Cgil Cisl e Uil.
 
"Visto l'indisponibilità delle banche a finanziare l'impresa e visto la mancanza di partners disponibili a portare quelle risorse economiche necessarie per riprendere l'attività, a settembre si potrebbe parlare di chiusura definitiva di Sidercom spa" prosegue la nota

"Pertanto LUNEDI 8 LUGLIO alle ore 15.00 i lavoratori e le lavoratrici manifesteranno per denunciare la responsabilità delle banche e dell'azienda che in questi anni non ha avuto la capacità di preservare un grande patrimonio di professionalità , know out, nonostante il mercato costituisse e continui a chiedere ordinativi. Il "Ci dispiace, e' colpa della crisi, e' colpa delle banche..." può anche essere vero ma non basta ! Le giustificazioni generiche non sono più sufficienti ed e' tempo che si esca dal silenzio e si metta la situazione reale sul tavolo, senza illudere i lavoratori con promesse in cui non ci si crede più. Solo cosi si può pensare ad un futuro. Chi in questi anni con Sidercom ha guadagnato, deve mettere a disposizione dell'azienda quel patrimonio per ripartire impegnandosi anche a ricercare capitali e liquidità per la ripresa lavorativa".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento