menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le macchine agricole al test nel campo prova in Punjab

L'iniziativa è stata presentata a Bologna, nella sede di Unioncamere regionale da Gian Carlo Muzzarelli, assessore alle Attività Produttive Regione Emilia-Romagna

Far conoscere agli operatori indiani, l’ampia gamma, l’adattabilità, la qualità e l’efficienza di funzionamento delle macchine ed attrezzature per l’agricoltura, della relativa componentistica e dei macchinari per l’agroindustria e il food processing prodotte in Emilia-Romagna. E’ l’obiettivo del ‘Progetto Campo prova Punjab, realizzato da Unioncamere Emilia-Romagna, Regione Emilia-Romagna, FederUnacoma (Federazione Nazionale Costruttori Macchine per l’Agricoltura) e IICCI (Indo-Italian Chamber Of Commerce & Industry).

L’iniziativa è stata presentata a Bologna, nella sede di Unioncamere regionale da Gian Carlo Muzzarelli, assessore alle Attività Produttive Regione Emilia-Romagna, Massimo Goldoni, presidente FederUnacoma ed Alberto Zambianchi, presidente della Camera di commercio di Forlì-Cesena. Per il “Campo Prova” è stata individuata una location adatta in Punjab (per i terreni di lavorazione e i magazzini di stoccaggio delle macchine) messa a disposizione dal Governo locale, e sono state identificate e concordate le tecnologie e i macchinari da utilizzare.

Le 21 imprese coinvolte (14 emiliano-romagnole) hanno inviato in India i macchinari per le dimostrazioni che avverranno in due giornate (15 e 16 marzo) nell’azienda agricola sperimentale University Farm Ladhowal nella città di Ludhiana. Le prove saranno realizzate in un’ottica di promozione e commercializzazione del prodotto italiano ai numerosi agricoltori indiani presenti.

Seguiranno una serie di incontri business-to-business sulla base di agende personalizzate tra singole aziende partecipanti e le potenziali controparti indiane (importatori, distributori, produttori macchinari e componentistica) curati dalla Indo-Italian Chamber Of Commerce & Industry. Quindi sarà realizzato un “centro dimostrazioni permanente” nella Punjab Agricultural University propedeutico all’avvio di una collaborazione tecnica con sessioni di formazione di tecnici e/o distributori indiani sulle macchine agricole del “Campo Prova”, per favorirne progressivamente la penetrazione commerciale.

Il progetto si concluderà dal 5 al 7 dicembre a New Delhi, con una partecipazione collettiva di imprese alla fiera Eima Agrimach India 2013. La Camera di commercio di Forlì-Cesena già dal 2004 aveva avviato una serie di contatti con l’India per studiare la fattibilità del campo prova che ora si concretizza. Sono due le aziende della provincia che parteciperanno all’iniziativa in Punjab: Cangini benne di Sarsina e Concept Perugini di Meldola.

“Si lavora concretamente insieme in una ottica di sistema. Questa iniziativa rientra in un  progetto integrato e pluriennale – ha dichiarato Alberto Zambianchi, presidente della Camera di Commercio di Forlì-Cesena - risultato di scelte precise e motivate, perché non solo si tratta di uno dei mercati più grandi del pianeta, ma anche perché i prodotti italiani risultano particolarmente apprezzati, sia in termini di design e di immagine, sia in termini di qualità. Questa terza annualità, che ha ottenuto nuovamente il sostegno economico della Regione Emilia-Romagna, si concentra sulle filiere delle meccanica agricola e dell’abitare-costruire. E’ un progetto sinergico con precisi step che punta a favorire stabili rapporti commerciali e durature partnership produttive tra le imprese regionali e controparti indiane. L’India è un paese di opportunità, disponibile ad accogliere le iniziative che a tutti i livelli l’Italia è pronta a proporre”.

Nelle prime due annualità del Progetto India, sono 120 le imprese che si sono sottoposte a profilazione e check aziendale da parte degli esperti della Indo-Italian Chamber of Commerce ed hanno beneficiato di servizi di assistenza specialistica continuativi. Trentacinque hanno partecipato, gratuitamente, alle missioni in India per  incontri d’affari. A queste si aggiungono 60 imprese regionali che hanno partecipato quasi un anno fa ad incontri b2b e visite aziendali di buyer indiani in Emilia-Romagna. Iniziativa che si ripeterà dal 18 al 21 marzo a Parma, Bologna e Forlì.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento